La scuola dove fai arrampicata al posto di educazione fisica

Di Tommaso Caldarelli.

I programmi sportivi francesi sono davvero all'avanguardia: nelle scuole si studia canoa, hockey, arrampicata. E' questa l'educazione fisica in Francia: e ogni scuola deve avere la sua società sportiva

SPECIALE SCUOLA 2017/2018

|Calendario scolastico| Temi di Italiano svolti

E se la vostra professoressa di educazione fisica vi annunciasse che non vi darà il consueto pallone per la partita di pallavolo, ma che nelle ore a vostra disposizione vi eserciterete nell'arrampicata? E se invece la proposta fosse quella di una gara di ciclismo, un ora di trekking nei boschi con tanto di prove di orientamento, oppure, addirittura, un allenamento in canoa? Non sono strani sogni: c'è un paese, molto vicino, dove tutto questo succede davvero.

EDUCAZIONE FISICA, LE NEWS -->>

LO SPORT, SUL SERIO - E' la Francia, secondo quanto scrive Repubblica, dove l'educazione fisica è presa molto sul serio. Il programma nazionale si chiama Education Physique et Sportive e consiste, secondo il grande giornale, nel "prendere sul serio lo sport a scuola".

Discipline da provare, tutti e tutte: sport di base, nuoto e atletica, obbligatori e naturalmente gratuiti; sport di "adattamento all'ambiente", come orienteering, arrampicata, ciclismo, pattinaggio su ghiaccio o a rotelle; sport intrecciati col territorio e la cultura locale: sci per chi è in montagna, vela per chi è al mare, canoa o kayak per gli altri.

E ancora.

Sport di "cooperazione e opposizione individuale": discipline di combattimento (lotta o pugilato), di racchette (tennis o tennistavolo o badminton) di squadra (calcio, pallavolo, basket e pallamano); sport "artistici ed estetici": danza e ginnastica

SERVE PIU' EDUCAZIONE FISICA A SCUOLA-->>

ANCHE IL POMERIGGIO - Tutti sport che devono essere provati, non è un'opzione, e sono parte del programma scolastico: vengono praticati a scuola, di mattina e di pomeriggio, perché ogni scuola ha, obbligatoriamente, la sua società sportiva dove gli studenti possono allenarsi e competere anche oltre l'orario scolastico, in maniera del tutto gratuita o pagando solo un piccolo contributo economico. E comunque, spiega Repubblica, le ore di educazione fisica nelle scuole francesi sono tre a settimana.

E IN ITALIA? - Questi programmi intensivi sportivi iniziano già nelle scuole elementari e proseguono durante le scuole medie e alle superiori dove addirittura gli studenti possono scegliere di specializzarsi nello sport che preferiscono. E in Italia? Per quanto riguarda lo sport a scuola siamo parecchio indietro, anche se i nostri studenti dimostrano di essere molto bravi, visto che competono regolarmente nelle competizioni internazionali sportive. Forse il nuovo ministro dello sport, Josefa Idem, già plurimedagliata alle olimpiadi, metterà mano a questa situazione.