La Pop Art: 10 opere per conoscerla meglio

Di Redazione Studenti.

Non solo Andy Warhol: ecco 10 opere di grandi artisti della pop art, il movimento artistico che ha reinterpretato la cultura popolare

POP ART, OPERE

Pop art, opere più rappresentative della corrente artistica
Pop art, opere più rappresentative della corrente artistica — Fonte: istock

Andy Warhol, uno dei più acclamati e celebri artisti dell'ultimo secolo, muore il 22 febbraio del 1987. Warhol è conosciuto per essere stato uno dei massimi esponenti della Pop Art, corrente artistica sviluppatasi negli Usa tra la fine degli anni '50 e l'inizio degli anni '60 e ispirata, come dice il nome stesso, alla cultura popolare.

La Pop Art nasce in un periodo storico particolare, proprio quando inizia a diffondersi il consumismo. Nei suoi barattoli Campbell, nelle immagini di Marylin e di Jackie Kennedy Andy Warhol vuole far sì che questo consumismo e questo benessere diventino patrimonio di tutti, anche di quelli che non si possono permettere economicamente di godere di questo nuovo fenomeno; da questo, il nome di Pop Art, ossia popular art, arte popolare intesa come arte per tutti i ceti sociali. Arte inoltre come fenomeno di massa e come riproduzione in serie, come avviene appunto per i famosi barattoli Campbell.

La Pop Art è inoltre in netta contrapposizione con il di poco precedente Espressionismo Astratto Americano, visto come una corrente artistica che poteva essere compresa da pochi eletti. La Pop Art si avvicina alla popolazione e si rende comprensibile a tutti, intellettuali e non.

POP ART, ARTISTI

Ecco in questa galleria gli artisti e le opere più rappresentativi della pop art:

  1. Claes Oldenburg, Floor cone, 1962, Museum of Modern Art, New York
  2. James Rosenquist, Hey! Lets go for a ride, 1961, Guggenheim Museum, New York
  3. James Rosenquist, President elect, 1961, Centre George Pompidou, Paris
  4. Andy Warhol, Campbell's soup, 1962, Museum of Modern Art, New York
  5. Andy Warhol, Marilyn, 1967, Museum of Modern Art, New York
  6. Roy Lichtenstein, Maybe he became ill, 1965, Ludwing Museum, Colonia
  7. Roy Lichtenstein, Artist's studio "The dance", 1974, grafite e pastelli su carta, Museum of Modern Art, New York
  8. Tom Wesselmann, Still life #35, olio e collage su tela, 1963, Museum of Modern Art, New York
  9. Tom Wesselmann, Grande nudo americano #53, 1964, coll. Clements, New York
  10. Claes Oldenburg, Trowel I, 1971-76, Kröller-Müller Museum, Otterlo

TI PUO' INTERESSARE ANCHE:
Appunti di storia dell'arte contemporanea
Appunti sulla Pop Art
Tesina consumismo e Pop Art
Origine e sviluppo della Pop Art
Andy Warhol
Test: quanto sei creativo?