La nascita del rock: riassunto

Di Redazione Studenti.

Come e quando è nata la musica rock? Riassunto della nascita del rock, i maggiori esponenti, i generi e le caratteristiche.

NASCITA DEL ROCK: RIASSUNTO

La nascita del rock: riassunto
La nascita del rock: riassunto — Fonte: getty-images

Negli anni del dopoguerra americano la musica leggera è caratterizzata da tre elementi principali: rhythm and blues, musica da ballo molto ritmata; la musica pop di carattere commerciale e basata su melodie orecchiabili e semplici; il country and western, un tipo di musica folk. É prendendo spunto da questi tre filoni che verso la metà degli anni ‘50 nasce il rock and roll, un nuovo genere musicale dei ritmi veloci che riprende molti caratteri della musica afroamericana che incarna lo spirito ribelle delle nuove generazioni.

I MAGGIORI ESPONENTI DEL ROCK

I primi e i maggiori esponenti del genere rock furono:

  • Bill Haley (1925-1981) e il suo gruppo The Comets, la qui canzone “Rock around the clock' è considerata la prima del genere rock and roll.
  • Elvis Presley (1935-1977), diventa il simbolo del rock grazie alle sue doti vocali e agli atteggiamenti anticonformisti che catturano l'attenzione del pubblico giovanile del tempo.
  • I The Platters, un quintetto che, con la canzone “Only you” e altri successi, conquista le vette delle classifiche dei dischi più venduti.

All'inizio degli anni ‘60 in Inghilterra nasce la musica beat, che presto si afferma anche negli Stati Uniti. Questo genere è simile al rock & roll, ma da maggiore risalto agli strumenti elettrici. Con i loro ideali pacifisti, atteggiamenti trasgressivi e originalità i musicisti beat rispecchiano perfettamente le aspirazioni e la protesta delle nuove generazioni. In questo contesto nascono famosissimi complessi come i Beatles e Rolling Stones.

  • I Beatles è un gruppo nato a Liverpool formato da quattro elementi: John Lennon, Paul McCartney, George Harrison e Ringo Starr. La caratteristica dei Beatles è la fusione di elementi rhythm and blues e rock con elementi della musica popolare britannica.
  • Rolling Stones è uno dei complessi inglesi più popolari degli anni ‘60; le loro canzoni sono caratterizzate da sonorità molto aspre e voci graffianti.

Negli Stati Uniti il folk e il country si rinnovano affrontando temi sociali come il razzismo e la guerra in Vietnam. Le canzoni di Bob Dylan e Joan Baez danno voce al dissenso e all'aspettative dei giovani americani: questi nel 1969 a Woodstock si radunano a migliaia per un megaconcerto accomunati da ideali sociali e musicali. In particolare la canzone “Blowing in the wind” scritta da Bob Dylan, diventa negli anni Sessanta l'inno del movimento pacifista e di protesta contro la guerra.

Sul finire degli anni '60 si fanno strada nuovi esponenti del rock che interpretano sempre gli aspetti della protesta giovanile, come per esempio Jimi Hendrix e Jim Morrison, che propongono musica ribelle in cui si riflette un'esistenza estrema. Un altro simbolo della contestazione è il musicista Frank Zappa che lavora uno stile personale in cui sono elementi del rock, del jazz e della musica colta.

Nella seconda metà degli anni ‘70 invece nasce la disco music, una musica di intrattenimento basata su ritmi ripetitivi e brevi, adatti per ballare in discoteca.

Le varie correnti del rock sono ben rappresentate dai complessi britannici:

  • i Pink Floyd (1965) inaugurano la cosiddetta musica psichedelica, che impiega effetti spettacolari per suscitare forti emozioni.
  • I Genesis (1968) sviluppano un rock sinfonico dando risalto la componente melodica.
  • I Queen (1972) rinnovano spesso il loro stile ottenendo un successo mondiale; il leader è il famosissimo Freddie Mercury. Dopo gli esordi discografici diventando in breve tempo uno dei più grandi e importanti gruppi degli anni ‘70 e ‘80. Numerosi sono i premi passati alla storia, come Bohemian Rhapsody, We Will Rock You, Somebody to love, We are the champions.
  • I Led Zeppeling e i Deep Purple (1968) segnano una rottura definitiva rispetto al passato con l'hard rock: la loro musica è aggressiva, con suoni aspri e ritmo incalzante e ripetitivo.

BREVE STORIA DEL ROCK: GLI ANNI ‘80

Negli anni ‘80 negli Stati Uniti sfocia dall’hard rock la corrente dell’heavy metal, in cui il ritmo aggressivo e suono potente si combina con sonorità amplificate dall’effetto metallico.

Un’altra corrente nata in questo periodo è il punk rock, che si diffonde anche in Europa attraverso gruppi come i Sex Pistols, i Talking Heads e i Clash. Il fenomeno punk va oltre l’ambito musicale e si trasforma in un vero e proprio movimento di protesta nei confronti delle convenzioni sociali contemporanee. I musicisti punk, infatti, propongono una vena ribelle e provocatoria, abbandonando le accuratezze nel cantare e suonare le proprie canzoni, che spesso hanno testi volgari e blasfemi.

Il gruppo The Police, tra i più noti degli anni ‘80, si forma nel 1977. Propongono un rock dalle strutture semplici e lineari inserendo in molti dei loro brani una ritmica di provenienza reggae. Bob Marley nasce nel 1945 e nel 1963 fonda la sua band The Wailers, con cui inizia la sua carriera. Marley scrive la maggior parte dei testi delle sue canzoni nel genere reggae, caratterizzato da un ritmo piuttosto lento ma molto sincopato, originario della Giamaica ma discendente da musiche tradizionali africane. Nelle sue canzoni parla di problemi sociali come il razzismo, che gli causò problemi fin da piccolo.