La maturità si prende a 18 anni

Di Valeria Roscioni.

Se ne era già parlato a settembre ma poi le voci si erano dissolte nel nulla. Adesso la questione ritorna: Profumo vuole far diplomare gli studenti un anno prima?

SPECIALE MATURITA' 2018

|Date maturità 2018| Tesine | Gruppo Fb maturità 2018 |

Della maturità 2013 si parla ormai da settimane: a giorni verranno sorteggiate le materie della seconda prova e gli studenti scalpitano per sapere quale sarà la loro sorte. Quello che, però, in queste ore sta agitando le acque del Ministero è il fantasma degli esami futuri.

SECONDA PROVA MATURITA' 2013, FACCIAMO IL PUNTO >>

Come già era successo a settembre sembra che il Ministro Profumo voglia fare in modo che i nostri ragazzi arrivino al diploma un anno prima portando l’Italia allo stesso livello del resto d’Europa. Due le strade per far diventare questo obiettivo realtà: mandare i bambini a suola un anno prima, oppure fare in modo che il liceo abbia una durata di soli quattro anni. Il tutto allo scopo di migliorare gli esiti di apprendimento e risparmiare circa 1 milione e 300 mila euro.

ECCO PERCHE' LA SCUOLA FINIRA' UN ANNO PRIMA >>


Non male. Eppure non tutti si trovano d’accordo con lui: “Dare seguito ad una scelta scellerata come quella indicata dagli pseudo-esperti di istruzione sarebbe un vero suicidio. Ad avvantaggiarsene sarebbero solamente il Ministero dell’Economia e la cerchia di coloro che da tempo cercano di ridurre la qualità della formazione scolastica italiana, anche tentando di abolire il valore legale del titolo di studio.

LA SCUOLA FINIRA' UN ANNO PRIMA. Clicca qui >>

In una società sempre più incentrata sull’hi-tech e sulle alte competenze – ha dichiarato il Presidente dell’Anief - , anticipare a 18 anni il termine degli studi produrrebbe, in sintesi, un ulteriore avvicinamento verso l’insuccesso formativo”.

Come andrà a finire? Al momento non c’è niente di ufficiale e già a settembre dopo una girandola di polemiche il Ministro aveva smentito ogni voce (trovi le sue dichiarazioni QUI >>)