La laurea diventa abilitante: la proposta nel Recovery Plan

Di Redazione Studenti.

Recovery Plan: la laurea diventa abilitante per esercitare la professione. Varrà come Esame di Stato per abilitarsi. Ecco cosa sappiamo

LAUREA ABILITANTE

La laurea diventa abilitante: la proposta nel Recovery Plan
La laurea diventa abilitante: la proposta nel Recovery Plan — Fonte: getty-images

Nel Recovery Plan compare un'importante riforma: non sarà più necessario sostenere l'Esame di Stato per accedere all'albo delle professioni. Niente più esame quindi per l'accesso alla professione: la laurea diventa abilitante.

LAUREE COINVOLTE

Tra le lauree coinvolte dalla riforma ce ne sono moltissime in ambito sanitario, ma non solo. Vediamole con ordine:

  • Lauree magistrali a ciclo unico in Odontoiatria, Farmacia, Medicina veterinaria, Psicologia: queste lauree diventerebbero abilitanti per le professioni di odontoiatra, farmacista, veterinario e psicologo.
  • Lauree professionalizzanti per l’edilizia e il territorio, le tecniche agrarie, alimentari e forestali, le tecniche industriali: queste lauree sarebbero abilitanti per le professioni di geometra laureato, agrotecnico laureato, perito agrario laureato e di perito industriale laureato.

PER QUALI LAUREE RESTA L'ESAME DI STATO

Avvocati, commercialisti, ingegneri, geologi e notai dovranno continuare a sostenere l'Esame di Stato per potersi abilitare alla professione. 

Nel testo si legge che:

La riforma prevede la semplificazione delle procedure per l’abilitazione all’esercizio delle professioni, rendendo l’esame di laurea coincidente con l’esame di stato, con ciò rendendo semplificando e velocizzando l’accesso al mondo del lavoro da parte dei laureati.