La guerra dei sette anni: riassunto

Di Redazione Studenti.

La guerra dei sette anni: riassunto della guerra combattuta nel Settecento in Europa, Asia e nel continente americano

GUERRA DEI SETTE ANNI

La guerra dei sette anni fu, per alcuni, la prima guerra mondiale
La guerra dei sette anni fu, per alcuni, la prima guerra mondiale — Fonte: getty-images

Il settecento fu un secolo di conflitti pressoché ininterrotti. A livello economico, Francia e Inghilterra lottavano per decidere chi delle due sarebbe riuscita a sostituirsi all’olanda nella guida dell’economia internazionale, mentre la spagna era ormai del tutto incapace di conservare i territori che aveva conquistato.

Il dato più interessante è che questa lunga serie di conflitti per l’egemonia non rallentò il processo di incremento demografico e non provocò in alcuna regione un collasso paragonabile a quello verificatosi in Germania durante la guerra dei trent’anni. A scatenare le guerre erano motivazioni politiche.

Sul piano tecnico la guerra settecentesca vide numerose novità:la prima fu l’introduzione, nel 1678, della baionetta a ghiera o a collare che veniva agganciata alla canna dell’arma da fuoco grazie ad un anello venne perfezionato il meccanismo di sparo a focile, cioè a pietra focaia, molto più efficace di quello precedente. Una guerra di questo tipo prevedeva movimenti lenti, e quindi lunghi tempi di spostamento per le truppe.

GUERRA DEI 7 ANNI: PERIODO E FAZIONI

La guerra dei 7 anni che si svolse dal 1756-1763 vide contrapposte le due grandi coalizioni:

  • Da una parte a fianco della Francia, erano schierate l’Austria, la Svezia e a Russia;
  • Sull’altro fronte l’Inghilterra si alleò con il regno di Prussia.

I sovrani di Vienna detenevano ancora il titolo di imperatori del sacro romano impero. Impossibilitata a espandersi verso la Germania diresse le proprie energie verso il sud, mentre il loro stato mostrava già evidenti segni di debolezza e di crisi, i turchi riuscirono a giungere sotto le porte di Vienna e furono respinti da una spedizione di soccorso invita dal re di Polonia. Negli anni seguenti, la controffensiva austriaca permise la reconquista cristiana dell’Ungheria.

A seguito della guerra di successione spagnola l’Austria ottenne i paesi bassi meridionali e la Lombardia. In Europa centrale nel XVIII il principale avversario dell’Austria divenne la Prussia, il primo nucleo di tale regno era costituito dalla marca del Brandeburgo, che nel corso del seicento riuscì a estendere i propri domini lottando duramente con la Polonia e con la Svezia. Nel 1701 Federico I ottenne dall’imprenditorie il titolo regale.

Durante la guerra dei sette anni, lo stato e l’esercito dei prussiani furono diretti in modo fermo e preciso da Federico II che riuscì a tener testa alle forze della vasta coalizione formata in Francia, Austria Svezia e Russia. La Polonia e la Svezia avevano a lungo imposto la propria potenza ai russi e tedeschi, il territorio della Polonia fu spartito tra Austria, Russia e Prussia.

GUERRA DEI SETTE ANNI: SVOLGIMENTO

La guerra dei sette anni venne definita da molti storici come la prima guerra mondiale, perché fu combattuta non solo nel continente europeo, ma anche in America e in Asia. I principali contendenti furono Francia e Inghilterra, che si affrontarono in America settentrionale e in india, in entrambe le regioni i francesi furono sconfitti, mentre l’Inghilterra riuscì a imporsi come unica potenza europea.

In America centrale, l’Inghilterra riuscì a installare una propria base in Honduras, e a impossessarsi di alcune delle più ricche isole produttrici di zucchero, in africa in fine, la Francia fu costretta a cedere agli inglesi la costa del Senegal. A partire dalla pace di Parigi, che nel 1763 sanzionò la nuova situazione uscita dalla guerra.

Dopo la vittoria inglese, il parlamento si trovò costretto a imporre nuove tasse  per risanare i debiti del conflitto, che coinvolsero anche i coloni americani e suscitarono in loro rabbia e ostilità nei confronti della madrepatria, poi venne vietato ai coloni  di impiantare industrie capaci di competere con quelle britanniche.

All’inizio degli anni settanta questi problemi provocarono la rivolta delle colonie d’America.

Leggi anche: