La danza, tesina terza media

Di Redazione Studenti.

La danza: tesina di terza media svolta su questa forma d'arte e breve approfondimento sui passi di danza di Michael Jackson.

LA DANZA, TESINA TERZA MEDIA

La danza, tesina terza media
La danza, tesina terza media — Fonte: getty-images

La danza è una forma d'arte che si esprime attraverso il movimento del corpo umano, attraverso un piano prestabilito o improvvisato: la coreografia.

Generalmente la troviamo accompagnata da musica di diverso genere a seconda della categoria di danza; è una forma artistica che si può esprimere in diversi contesti e, a seconda del luogo dove si manifesta, risponde a determinate regole.

La danza non è solo movimento di parti del corpo ma è un linguaggio, e per questo è uno strumento di espressione e costituisce da sempre lo specchio della società, dei pensieri e dei comportamenti dell'uomo.

La danza si è sviluppata in numerose forme a seconda del luogo e del periodo storico; possiamo distinguerla in diversi generi che hanno ciascuno una sua storia e un suo percorso di crescita.

Una delle tipologie di danza che incontriamo oggi è la danza sportiva. Essa rappresenta la trasposizione del ballo di coppia da forma artistica a disciplina sportiva, con determinate regole, competizioni e gare.

La danza da competizione ha preso forma agli inizi del '900 e nel '95 diviene sport ufficiale riconosciuto dal COI (Comitato Olimpico Internazionale) e nel '97 in Italia nasce la Federazione Italiana Danza Sportiva.

I PASSI DI DANZA DI MICHAEL JACKSON

Michael Jackson è stato celebre per tutta la sua carriera per il proprio stile di danza che ha generato migliaia di imitatori. Questo stile inizia a definirsi già agli esordi della sua carriera, quando si esibiva nei locali di Gary con i Jackson 5.

Il cantante inventò il "Ballo del robot" a 15 anni, nel 1974, come coreografia del brano The Dancing Machine.

L'intento di Jackson era quello di trovare dei movimenti che potessero sottolineare alcuni passaggi della canzone e coinvolgere maggiormente lo spettatore. Questi passi di danza vennero poi modificati e migliorati col passare del tempo.

Un altro passo di danza per cui Michael è diventato famoso, anche se non ne è l'inventore, e che si può definire la sua firma è il "Moonwalk" che viene presentato per la prima volta allo show dei 25 anni della Motown sulle note di Billie Jean.

Anche questo passo ha subito nel corso della sua carriera un perfezionamento continuo fino ad arrivare alla versione definitiva presentata al Dangerous World Tour.

L'evoluzione del Moonwalk porta al Sidewalk, un passo laterale basato sullo stesso principio del Moonwalk.

Per essere un buon ballerino, prima di tutto, penso siano necessarie una grande forza di volontà, costanza e spirito di sacrificio, perchè la danza, qualsiasi sia la sua tipologia e se praticata a livello professionale, impone una disciplina rigida.