La boutique del mistero di Dino Buzzati: riassunto

Di Redazione Studenti.

La boutique del mistero di Dino Buzzati: riassunto, commento e significato dell'opera. Focus sul racconto Sette Piani: personaggi, ambientazione, trama

LA BOUTIQUE DEL MISTERO

La boutique del mistero è un'antologia di racconti di Dino Buzzati
La boutique del mistero è un'antologia di racconti di Dino Buzzati — Fonte: getty-images

La raccolta nasce come una selezione dei trentuno racconti più famosi di Dino Buzzati, pubblicati precedentemente su altre raccolte.

L'opera rientra nel genere dei racconti metafisici: Buzzati ha uno stile che appartiene in apparenza al realismo fantastico, ma che in lui diventa elemento allegorizo.

Vediamo ora nel dettaglio uno dei racconti della raccolta: Sette piani.

LA BOUTIQUE DEL MISTERO: SETTE PIANI

Giuseppe Corte, uomo d’affari, va a ricoverarsi in una speciale casa di cura per guarire da una leggera forma di febbre.

Il sanatorio, edificato su sette piani, presenta una caratteristica molto particolare: i pazienti vengono alloggiati piano per piano a seconda della loro gravità, partendo dal settimo per le forme più leggere: è qui che inizialmente il signor Corte viene visitato e sistemato.

Circa dieci giorni dopo Corte non migliora, così con una scusa viene trasferito al sesto piano.

Dopo essere stato tranquillizzato sulla sua situazione, il signor Corte scende ancora di piano per delle cure: è qui che inizia a preoccuparsi per la sua salute. Anche per questo continua ad essere trasferito verso il pianterreno, luogo dei moribondi.

Giunto al primo piano, Giuseppe Corte muore avvilito per l’insieme di errori formali che hanno causato la sua rapida discesa verso "il basso".

SETTE PIANI, SCHEDA LIBRO

Il narratore è onnisciente, mentre il punto di vista è esterno. La fabula e l'intreccio corrispondono.

Il racconto è ambientato nei sette piani dell'ospedale. Il tempo dell’azione è più lungo di quello della narrazione (l’azione comprende un arco di tempo di alcune settimane).

Ci sono dei riassunti (sommari) che riassumono le discese di piano o i giorni trascorsi in un piano.

Il ritmo è incalzante, perché viene data più importanza alla narrazione. Le pause descrittive sono pressoché assenti.

La sintassi è semplice ed i periodi brevi.

Il lessico è comprensibile, non formale.

SETTE PIANI, PERSONAGGI

I personaggi principali sono:

  • Giuseppe Corte, paziente: è un personaggio a tutto tondo perché nel corso della narrazione si evolve e modifica il proprio stato d’animo.
  • I dottori, le infermiere e i pazienti compagni di piano: sono tutti personaggi di contorno alla vicenda di Corte e quindi personaggi piatti.

CONFRONTO CON OPERE SIMILI

In questi racconti i principali temi sono:

  • La paura dell’uomo di dire le cose con chiarezza agli altri e la paura del diverso (Sette piani, Il cane che ha visto Dio);
  • L’inquietudine dell’animo umano (Eppure battono alla porta, I topi, Il colombre);
  • L'angoscia dell’infinito e dell’irraggiungibile (Sette messaggeri);
  • La tristezza (Il mantello, Inviti superflui, Il tiranno malato);
  • La semplicità (Una goccia);
  • Il mistero (Qualcosa era successo);
  • L’invidia, la poesia e il senso pratico della vita (I Santi, Inviti superflui, La fine del mondo);
  • I sogni e le delusioni (La Torre Eiffel, Ragazza che precipita).