L'Imperialismo e il Colonialismo in breve

Di Redazione Studenti.

Imperialismo e Colonialismo: definizione, cause economiche, politiche e culturali e le principali differenze tra i due fenomeni storici

Introduzione

L'Imperialismo e il Colonialismo in breve
L'Imperialismo e il Colonialismo in breve — Fonte: redazione

L'Imperialismo e il Colonialismo sono due correnti storiche differenti, consecutive, e in questo articolo cercheremo di ricapitolarli entrambi in breve.  

L'Imperialismo nasce nel 1870 ed è un termine coniato in Francia e aveva un ben preciso significato: si trattava di imporre, da parte di una nazione su un'altra, il proprio dominio economico e politico al fine di creare degli imperi economici molto potenti. Per il Paese che andava ad imporsi su un altro ciò significava riuscire ad ottenere materie prime importanti a basso costo. Quindi, le motivazione che portano al via questa corrente storica sono essenzialmente tre.

  • L'economia: materie prime a basso costo.
  • La politica: la politica interna ed estera. Quella interna serviva a scaricare delle tensioni sociali che si erano create con l'avvento dell'industria, quella estera invece significava avere un prestigio internazionale. Quindi tutte le nazioni dovevano essere superiori alle altre.
  • La cultura: mentre il razzismo e il nazionalismo dilagano a macchia d'olio, questa corrente affermava il proprio potere sui ceti medi. Si cerca di affermare la superiorità dell'uomo bianco su quello nero.

Principi del colonialismo

Il colonialismo comincia nel XVI secolo (quindi prima dell'imperialismo) ed essenzialmente si trattava dell'espansione di una nazione su alcuni territori, sempre per motivi economici.

Anche in questo caso si trattava di occupare dei territori, ai confini nazionali, e di imporvi le proprie "regole" economiche e politiche, ma in maniera differente all'imperialismo.

Si creano due tipi di colonialismo: quello di popolamento e quello di sfruttamento. Il primo consisteva nel conquistare una nazione e farlo abitare da un nuovo popolo, il secondo invece consisteva nel conquistare una nazione e ridurre in schiavitù gli abitanti.

La differenza sostanziale tra l'imperialismo e il colonialismo è che il colonialismo prevede l'occupazione di un territorio e il pieno dominio (economico, culturale, politico) di una nazione a discapito di un'altra, quindi un imposizione di una nazione ad un'altra nazione con conseguenza pesanti.

Ogni nazione conquistata perdeva il proprio potere economico, culturale e politico, e il tutto veniva sostituito dal potere economico, politico e culturale della nazione occupante. Nasceva così il razzismo e la schiavitù.

L'imperialismo invece non va ad occupare la nazione che conquista, seppur la nazione conquistata rimanga fortemente legata a livello economico e commerciale alla nazione che l'ha conquistata, ma lasciava delle libertà alle nazioni sotto il proprio dominio.

Sostanziali differenze

Il colonialismo fu una corrente avviata da molti Stati europei dopo la scoperta dell'America e portò a vere forme di schiavitù nelle nazioni conquistate.

L'imperialismo invece fu meno duro, perché anziché prendere l'intero dominio della nazione conquistata, ne prendeva il dominio solo in parte e diventava un punto di riferimento per essa.

L'imperialismo era una corrente storica principalmente basata sull'economia in quanto, come già citato prima, il loro scopo era quello di creare un impero economico molto ricco.

La fine di colonialismo e imperialismo

Due mete privilegiate dall'imperialismo furono l'Africa e l'Asia, in particolare la Cina dove si andarono a creare dei problemi dopo l'irruzione occidentale.

Un irruzione che portò alla miseria del popolo mentre le potenze, le varie classi dirigenti (nuove e vecchie) che si erano create, si arricchivano sempre di più.

Fu così che nacquero dei movimenti sociali di borghesi e intellettuali che diedero vita a un programma rivoluzionario in cui regnavano la democrazia e l'uguaglianza sociale.

Il colonialismo si conclude nel XX secolo.

L'imperialismo invece nel 1914.

Altri contenuti sull'Imperialismo e sul Colonialismo