Riforma Gelmini: Istituto Tecnico - Settore economico

Di Barbara Leone.

Guida al settore economico del nuovo istituto tecnico, con obiettivi di studio ed orario annuale comune ai due indirizzi in cui è suddiviso il settore

SPECIALE SCUOLA 2017/2018

|Calendario scolastico| Temi di Italiano svolti

Dall'anno scolastico 2010/2011, con l'entrata in vigore della riforma scolastica ideata dal ministro Gelmini, gli studenti che scelgono di iscriversi ad un istituto tecnico, possono scegliere tra due diversi settori: economico e tecnologico. I percorsi del settore economico si caratterizzano per la cultura tecnico-economica riferita ad ampie aree: economia, amministrazione delle imprese, finanza, marketing, economia sociale e turismo. Alla fine del percorso scolastico, gli studenti devono essere in grado di conoscere le tematiche relative ai macrofenomeni economico-aziendali, nazionali ed internazionali, alla normativa civilistica e fiscale, ai sistemi aziendali, anche con riferimento alla previsione, organizzazione, conduzione e controllo della gestione, agli strumenti di marketing, ai prodotti/servizi turistici.

In modo particolare, gli studenti devono essere in grado di:
– analizzare la realtà e i fatti concreti della vita quotidiana ed elaborare generalizzazioni che aiutino a spiegare i comportamenti individuali e collettivi in chiave economica;
– riconoscere la varietà e lo sviluppo storico delle forme economiche, sociali e istituzionali attraverso le categorie di sintesi fornite dall’economia e dal diritto;
– riconoscere l’interdipendenza tra fenomeni economici, sociali, istituzionali, culturali e la loro dimensione locale/globale;
– analizzare, con l’ausilio di strumenti matematici e informatici, i fenomeni economici e sociali;
– orientarsi nella normativa pubblicistica, civilistica e fiscale;
– intervenire nei sistemi aziendali con riferimento a previsione, organizzazione, conduzione e controllo di gestione;
– utilizzare gli strumenti di marketing in differenti casi e contesti;
– distinguere e valutare i prodotti e i servizi aziendali, effettuando calcoli di convenienza per individuare soluzioni ottimali;
– agire nel sistema informativo dell’azienda e contribuire sia alla sua innovazione sia al suo adeguamento organizzativo e tecnologico;
– elaborare, interpretare e rappresentare efficacemente dati aziendali con il ricorso a strumenti informatici e software gestionali;
– analizzare i problemi scientifici, etici, giuridici e sociali connessi agli strumenti culturali acquisiti.

Il settore economico si articola nei seguenti indirizzi:
- Amministrazione, Finanza e Marketing (indirizzo generale) - Articolazioni: “Relazioni internazionali per il marketing” e “Sistemi informativi aziendali”;
- Turismo.

Ecco il quadro delle ore annuali per le attività e gli insegnamenti generali comuni ad entrambi gli indirizzi per tutti i 5 anni di studio, deciso dal Ministero della Pubblica Istruzione: