I nostri speciali ITS ACADEMY: soluzioni post diploma e lavoro

ITS, Istituti Tecnici Superiori: cosa sono e come funzionano

Di Redazione Studenti.

Cosa sono e come funzionano gli ITS, Istituti Tecnici Superiori alternativi all'Università e oggi chiamati ITS Academy. Le caratteristiche

ITS - ISTITUTI TECNICI SUPERIORI: COSA SONO

Dopo il diploma non esiste solo l'Università. Chi è alla ricerca di una formazione tecnica superiore, molto più pratica e laboratoriale rispetto a quella accademica, può iscriversi in uno dei tanti Istituti Tecnici Superiori attivi in Italia.

Gli ITS sono un'ottima opzione per formarsi e prepararsi al mondo del lavoro. Promuovono corsi di formazione altamente professionalizzanti, ad alto contenuto tecnologico e innovativo, reso possibile dalla sinergia tra scuole superiori, università e imprese. Si tratta di scuole professionalizzanti post diploma ideate per formare figure professionali dotate di un’alta specializzazione tecnologica in grado di consentire loro un inserimento qualificato nel mondo del lavoro.

Il monitoraggio nazionale 2022 dei percorsi ITS (Istituti Tecnici Superiori), realizzato da INDIRE su incarico del Ministero dell’Istruzione, mostra che che l’80% dei diplomati ITS ha trovato lavoro a un anno dal diploma, di questi il 91% in un’area coerente con il percorso concluso.

A fine agosto 2022 il ministro Bianchi ha firmato il decreto di riparto delle risorse agli Istituti Tecnologici Superiori (ITS) per l’anno formativo 2022/2023, pari in totale a 48.355.436,00 euro. I finanziamenti provengono dal Fondo per l’istruzione tecnologica superiore e verranno assegnati alle Regioni, che li ripartiranno tra i singoli Istituti.

Una quota del 5% sarà destinata alla realizzazione delle misure nazionali di sistema, tra le quali il monitoraggio e la valutazione. Il Fondo è stato istituito dalla riforma degli ITS Academy ed erogherà lo stesso importo ogni anno.

ITS ISTITUTI TECNICI SUPERIORI

COME FUNZIONANO GLI ITS

Cosa sono gli Istituti Tecnici Superiori
Cosa sono gli Istituti Tecnici Superiori — Fonte: getty-images

Ti piacerebbe iscriverti ad uno degli Istituti Tecnici Superiori (detti anche ITS) in modo da avere una formazione più pratica e molto orientata al mondo del lavoro?

Di seguito ti diamo tutte le informazioni che ti servono su questo tipo di percorsi post-diploma che puoi scegliere come alternativa ai corsi universitari.

ITS, INFORMAZIONI PRATICHE

Ecco tutte le risposte alle domande frequenti sugli ITS.

Come iscriversi

Per accedere alle selezioni basta essere in possesso di un diploma. Stando alle indicazioni ministeriali: “una buona conoscenza dell’informatica e della lingua inglese costituisce requisito preferenziale per l’ammissione ai percorsi. Vi è tuttavia la possibilità di frequentare moduli di specifica preparazione finalizzati a “riallineare” le competenze mancanti”. In ogni ITS infatti è previsto - quando necessario - un monte ore scelto dalla scuola per rendere la classe omogenea e colmare eventuali lacune pregresse.

Come sono strutturati i corsi

I corsi hanno una durata che oscilla tra i quattro e i sei semestri e almeno il 30% delle ore si svolge direttamente in azienda (infatti il corpo docente proviene, almeno per il 60% dal mondo del lavoro). Alla fine del percorso gli studenti dovranno affrontare una verifica condotta da commissioni d’esame costituite da rappresentanti della scuola dell’università e della formazione professionale e da esperti del mondo del lavoro.

È prevista sempre la possibilità di svolgere un’esperienza lavorativa in regime di apprendistato.

Quale titolo si consegue

Al termine dei corsi si consegue il Diploma di tecnico Superiore con la certificazione delle competenze corrispondenti al V livello del Quadro Europeo delle qualifiche. Il titolo è anche corredato dall’EUROPASS diploma supplment in modo da favorire la circolazione in ambito nazionale ed europeo.

Le cose però stanno cambiando: con la Riforma degli ITS sarà possibile fare un terzo anno supplementare rispetto ai due già previsti, per poter avere un diploma equiparabile a una laurea triennale (sesto livello EQF).

ITS: LE TIPOLOGIE

A questo punto non ci resta che passare in rassegna i vari tipi di Istituto tecnico Superiore attivi in Italia. Ecco quali sono le sei aree in cui è suddivisa l’offerta formativa.

  • Efficienza energetica
  • Mobilità sostenibile
  • Nuove tecnologie della vita
  • Nuove tecnologie per il Made in Italy
  • Tecnologie innovative per i beni e le attività culturali (turismo)
  • Tecnologie della informazione e della comunicazione

Con il PNRR veranno supportati poi, in particolare, i corsi di sicurezza digitale, transizione ecologica e infrastrutture per la mobilità sostenibile.

Per saperne di più sui corsi delle singole aree e sui profili lavorativi relativi ai vari tipi di Istituti Tecnici Superiori puoi seguire il nostro speciale o approfondire i singoli istituti:

GUARDA IL VIDEO SUGLI ITS