Iscrizioni scuola 2022-23: differenza tra tasse e contributi volontari

Di Maria Carola Pisano.

Iscrizioni scuola 2022-23: ecco quali tasse bisogna pagare, chi è esonerato e cosa sono i contributi volontari

ISCRIZIONI SCUOLA 2022-23

Iscrizioni scuola 2022-23: differenza tra tasse e contributi volontari
Iscrizioni scuola 2022-23: differenza tra tasse e contributi volontari — Fonte: getty-images

Le iscrizioni scuola 2022-23 aprono ufficialmente il 4 gennaio alle ore 8, ma si potrà registrare al sistema già a partire sul portale dedicato alle iscrizioni già a partire dalle ore 9 del 20 dicembre 2021: chi è possesso di un’identità digitale (SPID) SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale), CIE (Carta di identità elettronica) o eIDAS (electronic IDentification Authentication and Signature) potrà accedere al servizio utilizzando le proprie credenziali.

ISCRIZIONI SCUOLA 2022-23: TASSE E CONTRIBUTI VOLONTARI

La circolare del MI in merito alle iscrizioni al nuovo anno scolastico distingue le tasse, che le famiglie sono obbligate a pagare tranne nei casi di esonero, e i contributi volontari. 

  • Le tasse scolastiche sono dovute solo al quarto e del quinto anno delle scuole superiori:
    tassa di iscrizione: € 6,04;
    tassa di frequenza: € 15,13;
    tassa per esami di idoneità, integrativi, di licenza, di maturità e di abilitazione: € 12,09;
    tassa di rilascio dei relativi diplomi: € 15,13.

L’esonero totale dal pagamento è previsto per i nuclei familiaricon ISEE pari o inferiore a 20mila euro.

ISCRIZIONI SCUOLA: CONTRIBUTI VOLONTARI

I contributi volontari richiesti alle famiglie devono essere giustificati dalle scuole che devono informare le famiglie delle attività finanziate con gli stessi, in conformità con Piano Triennale dell’Offerta Formativa.  

Le istruzioni e le news per le iscrizioni scolastiche 2022-23: