Inizio scuola 2018, settimana corta e meno compiti: cosa sapere

Di Maria Carola Pisano.

Inizio scuola 2018: le cose da sapere per il primo giorno di scuola dell'anno scolastico. Pochi compiti per casa e settimana corta, le news dal Ministro

INIZIO SCUOLA 2018

Inizio scuola 2018: cosa sapere sulle dichiarazioni del Ministro Bussetti
Inizio scuola 2018: cosa sapere sulle dichiarazioni del Ministro Bussetti — Fonte: ansa

A partire dal 5 settembre tutti gli studenti, in date diverse a seconda delle regioni, ritorneranno nei corridoi scolastici per il loro primo giorno di scuola 2018. L'anno scolastico 2018/2019 sarà ricco di novità soprattutto per gli studenti dell'ultimo anno delle superiori che a giugno si confronteranno con un esame di maturità di cui ancora non si conoscono i dettagli.

INIZIO ANNO SCOLASTICO 2018 2019

Ad aggiungersi alla novità già annunciate ci sono altre informazioni che il Ministro Bussetti ha anticipato durante un'intervista con il quotidiano La Verità del 3 settembre. Il Ministro ha ribadito la sua posizione sull'alternanza scuola lavoro: meno ore ma più qualità. Ribadisce, inoltre, di voler ridurre il peso dell'ASL all'interno del nuovo esame di maturità, forse a favore della tesina - aggiungiamo noi.

NOVITÀ MIUR

Nell'intervista con La verità il Ministro dell'Istruzione Bussetti prende posizione sui compiti a casa, dichiarando che nell'assegnazione dei compiti "non bisogna eccedere". Bussetti si mostra inoltre favorevole alla settimana corta dal lunedì al venerdì e confessa che il suo sogno sarebbe l'introduzione degli armadietti privati ad uso degli studenti: "Ridurrebbe il peso dello zaino, abituerebbe a custodire le proprie cose e a rispettare quelle altrui".

COMPITI PER LE VACANZE

Se a breve affronterai anche tu il primo giorno di scuola, ecco qualche risorsa che ti tornerà utile per completare i compiti assegnati per le vacanze: