Inferno di Dante: pene e contrappasso

Pene e contrappasso: come funzionano nell'Inferno di Dante Alighieri. Schema facile per ricordare ogni girone

Inferno di Dante: pene e contrappasso
getty-images

Inferno: pene e contrappasso

Come funziona il sistema di pene e contrappasso nell'Inferno di Dante
Fonte: getty-images

L'Inferno di Dante si fonda su un sistema molto noto: quello della correlazione fra pena e contrappasso. La legge del contrappasso in Dante prevede che i dannati scontino in eterno una pena che "controbilanci" le azioni compiute in vita, come punizione per i loro comportamenti. Ogni pena e quindi ogni contrappasso cambia però da girone a girone. Vediamo quindi quali sono le pene previste per i più importanti.

Pena e contrappasso nell'Inferno di Dante

Ecco le principali pene previste per i vari gironi:

Ignavi

Sono coloro che non hanno commesso peccato ma che non hanno ricevuto neanche lodi.

Nella vita gli ignavi non hanno mai scelto una strada da seguire e nell’inferno è imposta la bandiera da seguire.

Si tratta di contrappasso per contrapposizione.

Limbo

Qui sostano coloro che sono sospesi in attesa di accedere al Purgatorio.

Le loro anime non sono ne dannate ne beate, la maggior parte delle volte sono i magnanimi morti prima della nascita di Cristo.

Lussuriosi

Sono trascinati senza pausa da una bufera, per l’eternità, cosi come in vita si sono lasciati trasportare senza freno dalle passioni e dai sentimenti.

Si tratta di contrappasso per analogia.

Golosi

Sono stesi a terra,immersi nel fango sotto una pioggia greve e maleodorante.

Avari e prodighi

Dei peccatori si vedono dall’alto solo le loro teste e sono condannati a sospingere avanti e indietro intorno al cerchio enormi macigni.

Violenti contro il prossimo

Hanno sparso sangue in vita e saranno immersi nel sangue per l’eternità. Sono immersi nel Flegetonte, fiume di sangue.

Contrappasso per analogia.

Violenti contro sé stessi

Ci sono due tipologie di dannati:

  • Suicidi: Intorno alle loro anime è germogliato un albero.
  • Scialacquatori: Sono posti nella selva, inseguiti dalle cagne che li inseguono per sbranarli. Contrappasso per analogia.

Violenti contro Dio

Stanno in un girone occupato da un deserto e su tutti cade una pioggia di fuoco. Si distinguono in:

  • Bestemmiatori: Sono considerati i peggiori di questo girone e sono posti supini, nulla possono contro il fuoco.
  • Usurai: Sono seduti e possono farsi da schermo.
  • Sodomiti: Corrono continuamente.

Dante Alighieri: ascolta la puntata del podcast

Ascolta la puntata del nostro podcast Te lo spiega Studenti dedicata a Dante Alighieri:

Ascolta su Spreaker.

Approfondisci

Potrebbe interessarti:

Un consiglio in più