Imparare l'inglese con lo smartphone: le app da non perdere

Di Veronica Adriani.

Imparare l'inglese dal cellulare: è possibile? Sì: esistono diverse app, una per ogni competenza da potenziare, che puoi installare e non lasciare più

IMPARARE L'INGLESE CON LE APP

Imparare l'inglese con le app: ecco quelle da non perdere
Imparare l'inglese con le app: ecco quelle da non perdere — Fonte: istock

Imparare l'inglese può essere complicato, specialmente quando si ha poco tempo per esercitarsi, o quando le risorse per andare sul posto e parlare con i locali sono prossime allo zero.

Questo, tuttavia, non significa che bisogni arrendersi a gettarsi e capofitto sui libri senza mai interagire con la lingua reale. Uno strumento efficace per imparare l'inglese sotto tanti punti di vista c'è, e spesso ce lo troviamo fra le mani senza nemmeno accorgercene: il nostro smartphone

APP PER IMPARARE L'INGLESE

Può sembrarti strano, ma è proprio così: esistono app per potenziare più o meno qualsiasi competenza. Se ti senti forte nello scritto ma hai difficoltà nel parlato, troverai quella che fa per te e migliorerai lo specifico aspetto su cui ti senti carente, e così via. Vediamole tutte e scegliamo quindi quella migliore per noi:

  • Babbel, per i principianti (e non solo)
    Se è da poco che stai studiando l'inglese o ti senti ancora alle prime armi, questa è l'app che fa per te. Ma non temere: poco alla volta potrai alzare il livello approfondendo la lingua con i corsi successivi.
  • Quiz your english, per testare le tue capacità
    Con quest'app ideata da Cambridge English, ente certificatore per l'inglese, puoi sfidare persone di tutto il mondo dal livello A2 al C2.
  • Grammarly, per potenziare la scrittura
    Se non ti senti forte nella scrittura, probabilmente hai bisogno di un assistente che stia sempre con te. Grammarly ti segue in ogni testo scritto: dalla mail alla relazione che devi scrivere per il prof, fino a quella recensione che proprio non ti riesce, quest'app ti segnalerà tutti gli errori che fai e ti aiuterà a correggerli.
  • Podcast, per migliorare la comprensione orale
    Una delle piattaforme più utilizzate è Audible, che contiene numerosissimi audiolibri, ma non è la sola. Se vuoi qualcosa di completamente gratuito e versatile, puoi approfittare anche di YouTube.
  • YouGlish, per verificare la pronuncia delle parole
    Questo sito non ti aiuta solo a pronunciare le parole più utilizzate, ma anche quelle più complesse, come ad esempio i toponimi. Basta inserire la parola nella stringa di ricerca e il sito produrrà tutti i risultati in cui, su YouTube, viene pronunciata quella parola nei diversi accenti inglesi.
  • ExamLift, per esercitarsi prima dell'esame
    App gratuita di Cambridge English, con ExamLift puoi prepararti su tutti gli aspetti della lingua per il livello B1. Dopo ogni attività avrai un feedback che ti permetterà di migliorare il tuo rendimento fino all'esame finale.

IMPARARE L'INGLESE PER IL LAVORO

Inglese per il lavoro: tutto quello che può servirti se hai intenzione di tentare una carriera all'estero.