Il voto di maturità conterà nei test d’ingresso

Di Valeria Roscioni.

Dopo anni di attesa il bonus maturità previsto dalla legge Fioroni diventerà realtà. Ecco come il voto conterà nei test d’ingresso

SPECIALE MATURITA' 2018

|Date maturità 2018| Tesine | Gruppo Fb maturità 2018 |

IL BONUS MATURITA’. Si chiama bonus maturità, lo decise il Ministro Fioroni fissandolo a ben 25 punti, poi la Gelmini lo aveva ridotto a 10. Infine, causa problemi tecnici di vario genere, numero e caso, non se ne era più sentito parlare. Ora, però, ci siamo: il voto degli Esami di Stato conterà nella valutazione dei test d’ingresso per le facoltà a numero chiuso.

PROVE INVALSI ALLA MATURITA', TUTTE LE NOVITA' >>

LE FACOLTA’ INTERESSATE. La novità entrerà in vigore a partire da quest’anno e sarà valido per i test per le seguenti facoltà che si svolgeranno tra il 23luglio e il 4 settembre:

- Medicina e Chirurgia, Odontoiatrica e Protesi Dentaria in lingua italiana

- Medicina Veterinaria

- Corsi di laurea magistrale a ciclo unico, direttamente finalizzati alla formazione di architetto

- Corsi di laurea delle professioni sanitarie

COME SI CALCOLA. Questo significa che i test d’ingresso in questione avranno un valore massimo di cento punti di cui novanta totalizzabili rispondendo alle domande della prova, e dieci assegnati in base al voto di maturità a patto che lo studente abbia preso più di 80/100. Questi dieci punti verranno attribuiti non semplicemente in base al voto preso all’Esame, ma in base ad una tabella più complessa che mette in rapporto la valutazione con la distribuzione in percentili dei voti ottenuti dagli studenti che hanno conseguito la maturità nella stessa scuola nell'anno scolastico 2011/12. In altre parole non basterà essere bravi, ma occorrerà essere bravi rispetto alla media degli studenti della propria scuola.

Per capire a quale bonus avranno diritto i ragazzi dovranno quindi calcolare il loro voto in percentile e per farlo dovranno fare riferimento ad una tabella che il Miur pubblicherà entro il 31 maggio e in cui verranno rese note le fasce dei voti di maturità rapportate ai percentili istituto per istituto

TEST D'INGRESSO, ALLENATI GRATIS SU STUDENTI.IT >>

PROTESTE. Ovviamente non tutti hanno accolto questa novità con gioia. Il portavoce della Rete degli studenti Daniele Lanni ha infatti espresso i suoi dubbi sull’effettiva oggettività del bonus: "Il voto dell'esame di maturità è inattendibile e falsato da mille fattori come si può pensare che possa incidere sull'accesso all'università?". La domanda è destinata, probabilmente, a rimanere sospesa nel vuoto in attesa che dal prossimo anno, o da quello successivo ancora, venga stabilito un criterio per far sì che anche le prove Invalsi contino nei test d’ingresso (per saperne di più CLICCA QUI >>)