Il maestro e Margherita: riassunto

Di Redazione Studenti.

La storia e il riassunto del romanzo russo di Michail Bulgakov, Il maestro e Margherita. Trama, personaggi e spiegazione.

IL MAESTRO E MARGHERITA

Michail Bulgakov
Michail Bulgakov — Fonte: ansa

Il maestro e Margherita è un romanzo russo dello scrittore Michail Bulgakov e pubblicato postumo tra il 1966 e il 1967. La storia si svolge durante il periodo del comunismo russo a Mosca e nelle città vicine mentre la vicenda di Ponzio Pilato si svolge a Gerusalemme.

IL MAESTRO E MARGHERITA: TRAMA

La prima parte del romanzo inizia con Berlioz e Ivan Nikolaevic che incontrano uno straniero che presagì la morte di Berlioz. Berlioz, spaventato, si allontana e nell’attraversare le rotaie del tram scivola e muore. Ivan, sconvolto dall’accaduto, tenta di inseguire lo straniero che nel frattempo stava scappando insieme ad un uomo e ad un gatto enorme. Nella città accadono molti altri stani avvenimenti di questo genere e tutti riconducibili a Woland, uno straniero che pratica la magia nera e che realizza spettacoli teatrali. Ivan, dopo aver cercato invano lo straniero in preda ad una crisi di follia viene trasportato in un ospedale psichiatrico fuori città. Qui, Ivan conosce un uomo che dice di essere “Il Maestro”, il quale gli rivela l’arrivo in città di Satana. La sera seguente, durante il primo spettacolo di Woland, accaddero dei fatti molto strani.

Nella seconda parte del romanzo appare Margherita: una donna sposata ma innamorata del Maestro con il quale aveva avuto una relazione amorosa segreta. Il Maestro, dopo aver scritto un romanzo su Ponzio Pilato e aver ricevuto il rifiuto da parte della casa editrice, cade in depressione e brucia le uniche copie del romanzo. Margherita incontra Azazel, un uomo con un solo occhio e una zanna, che le consegna una crema da passare su tutto il corpo. La crema ha un effetto miracoloso: Margherita appare ringiovanita ed è in grado di volare. La ragazza spicca così il volo e si dirige verso la casa del responsabile della rovina del Maestro e gliela distrugge.

In seguito, Margherita incontra Satana e accetta la sua proposta di essere la regina del ballo al quale avrebbero partecipato tutti i morti più illustri. Alla fine del ballo Margherita ha la possibilità di esprimere un desiderio e lei chiede di poter riavere vicino il Maestro e il suo romanzo. Appare il Maestro e il romanzo ritorna integro nelle sue mani dopo che era stato dato alle fiamme.

Il giorno dopo, Azazel con l’incarico del diavolo si reca da Margherita e dal Maestro e li uccide offrendogli del vino avvelenato e per poi farli ritornare in vita con lo stesso vino. I due innamorati assieme a Satana partirono insieme per arrivare in un luogo in cui avrebbero potuto vivere insieme per sempre.

IL MAESTRO E MARGHERITA: SPIEGAZIONE

Lo scrittore Michail Bulgakov, utilizzando il pretesto narrativo del Diavolo che arriva a Mosca, ha voluto fare una forte critica alla società del comunismo sovietico e ai scrittori del periodo. Bulgakov critica la chiusura della società sovietica, la complessa burocrazia e la sua povertà. Per concludere, nel romanzo il Diavolo visto come portatore di male qui appare, invece, come la persona che attua la vendetta dell’autore, diventando portare di bene.

IL MAESTRO E MARGHERITA: TECNICHE NARRATIVE E STILE

Il racconto è scritto in tono umoristico anche se il linguaggio è molto complicato. Il narratore racconta in terza persona, è estraneo alla vicenda tranne quando nella seconda parte del libro si rivolge direttamente al lettore, ed è onnisciente.

IL MAESTRO E MARGHERITA: PERSONAGGI PRINCIPALI

Berlioz: vittima predestinata di Woland.

Woland: si presenta come un esperto di magia nera ma in realtà è il diavolo.

Azarel: sicario e servo di Woland.

Il Maestro: l’autore del romanzo su Ponzio Pilato e che viene rinchiuso in un manicomio per un esaurimento nervoso.

Margherita: l’amante del Maestro.

Ponzio Pilato: procuratore romano della Giudea.