Il lavoro del futuro: le competenze da avere se vuoi avere successo

Di Redazione Studenti.

All'università non basta la teoria: nel lavoro del futuro sarà importante sviluppare il giusto mix di competenze per essere più spendibili sul mercato

NUOVE PROFESSIONI EMERGENTI

Meno teoria, più competenze. In alcune università di respiro internazionale l'approccio pratico è la base per preparare gli studenti al lavoro del futuro.
Meno teoria, più competenze. In alcune università di respiro internazionale l'approccio pratico è la base per preparare gli studenti al lavoro del futuro. — Fonte: istock

Secondo l'ultimo rapporto Unioncamere in Italia a breve saranno disponibili 2,5 milioni di nuovi posti di lavoro, ma sarà sempre più difficile soddisfare questa richiesta. Perché? Perché la tecnologia sta cambiando radicalmente i lavori tradizionali e i numeri del cambiamento sono impressionanti: Il 35% delle competenze richieste oggi sarà sostituito nei prossimi 5 anni e il 33% delle professioni sarà svolto da “smart machines”.

Per gli studenti sviluppare fin da subito il giusto mix di competenze sarà fondamentale per trovare lavoro e avere successo in futuro in ogni ambito lavorativo, da quello umanistico a quello economico-politico. Per dirla con Piero Angela, “Oggi per essere dei saggi bisogna sapere raccontare l’innovazione tecnologica.”

Dalle hard skills (competenze tecnico-digitali e conoscenze di business) alle soft skills (come comunicazione e public speaking, flessibilità, creatività ed innovazione): il manager del domani dovrebbe non solo possedere competenze manageriali ma anche sviluppare conoscenze informatiche relative all’analisi di dati e utilizzo di pacchetti software avanzati.

PREPARARSI AL LAVORO DEL FUTURO

Il sistema universitario americano, da sempre caratterizzato da un approccio pragmatico, ha una tradizione nel formare le giovani generazioni alle innovazioni richieste dal mercato del lavoro. È per questo che le università americane mettono a disposizione dei loro studenti uffici come il Career Services Center, che aiutano a sviluppare la propria carriera professionale e consentono agli studenti di entrare nel mondo del lavoro immediatamente dopo, se non durante, il loro corso di studi.

APPUNTAMENTO CON L’INNOVAZIONE

Quale modo migliore di familiarizzarsi con il nuovo mondo del lavoro, se non ascoltando le testimonianze dirette dei grandi manager italiani?

Il 16 Luglio, all’Open Day della John Cabot University, grandi manager ed innovatori saranno pronti a rispondere alle domande degli studenti sull’innovazione nel mondo del lavoro. Tra gli speakers:

  • Angela Paladini (Direttore risorse umane EMEA Johnson and Johnson)
  • Michele Riela (Vice Presidente Soluzioni Verticali Olivetti)