Il fu Mattia Pascal: trama dell'opera di Luigi Pirandello

Di Redazione Studenti.

Trama de Il fu Mattia Pascal, opera del romanzo del drammaturgo e scrittore siciliano Luigi Pirandello del 1904. Personaggi e riassunto

IL FU MATTIA PASCAL, TRAMA

Il fu Mattia Pascal, trama del romanzo
Il fu Mattia Pascal, trama del romanzo — Fonte: getty-images

La trama de Il fu Mattia Pascal ruota attorno alle vicende del protagonista che dà il nome al libro. La storia di Mattia Pascal, uno dei personaggi più importanti creati dalla penna di Luigi Pirandello, è il viaggio di un uomo che attraverso diverse peripezie riesce a trovare il vero valore della libertà e a capire finalmente chi è o, per meglio dire, chi fu da vivo.

Mattia Pascal è il custode di una biblioteca, dimenticata da tutti tranne che dai topi, nel comune di Miragno. Dopo aver trascorso una gioventù agiata e spensierata grazie alle proprietà del padre, Mattia è costretto a lavorare per la prima volta in vita sua. Infatti dalla morte del padre tutte le ricchezze della famiglia sono andate a finire nelle tasche del Malagna, il perfido amministratore dei loro beni, un uomo senza scrupoli che approfitta dell'ingenuità della signora Pascal per ingannarla.

Ma la situazione finanziaria di Mattia non è nulla rispetto alla tristezza della vita che è costretto a sopportare in famiglia: si trova a dover sposare una donna che lo odia e ad ospitare in casa una suocera che lo disprezza. Soffre per la morte di sua figlia mentre il suo unico figlio ancora in vita gli viene tolto dallo stesso Malagna. Infine, perde anche sua madre, che lo lascia definitivamente solo.

IL FU MATTIA PASCAL, PERSONAGGI

Ma un giorno, dopo una delle solite sfuriate con la suocera Pescatore, non sapendo più resistere alla noia e allo schifo di vivere in quel modo, si ritrova per caso a Montecarlo con in tasca le 500 £ della lapide della madre e grazie ad un'incredibile fortuna riesce a vincere al tavolo verde 82.000 £, con cui sogna una nuova vita.

Ma mentre torna a casa, Mattia scopre da un giornale la notizia della sua morte: un pover'uomo piuttosto somigliante a Mattia era stato riconosciuto da sua suocera e da sua moglie, che così facendo speravano di sbarazzarsi di lui.

Mattia, che, ora più vivo che mai, decide di cogliere l'opportunità al volo, e si crea una seconda vita con la fortuna che ha in tasca.

IL FU MATTIA PASCAL, RIASSUNTO

Mattia Pascal viaggia così da un posto all'altro, senza fermarsi mai troppo per non rischiare di rimanere di nuovo invischiato dal mondo che lo circonda e dalla vita. Da morto ritrova finalmente, in una nuova identità, la gioia e la spensieratezza che gli erano state tolte da vivo. Presto però Mattia si accorge di essere solo: se prima l'essere completamente sciolto da ogni catena lo faceva sentire padrone del proprio futuro, ora si rende conto che la mancanza di quei legami lo relega fuori dall'esistenza, emarginato dalla società.

Cambia città, e a Roma decide di fermarsi finalmente in una nuova casa per ricostruirsi una vita. Lì incontra il signor Paleari, un uomo che discute spesso di morte e di ciò che c'è dopo di essa. E infine, incontra Adriana, e si innamora di nuovo. Qui, di fronte alla possibilità di mettere in piedi una vera nuova esistenza con questa donna, capisce che la sua condizione di "non esistente" non gli permette di legarsi a nessuno. Inscena allora un altro suicidio, e fugge sconfitto verso casa.

Torna quindi a Miragno, dove nel frattempo la moglie si è risposata: finché non rivela la sua identità, nessuno lo riconosce.

Di fronte a questo nuovo scenario, Mattia si rende conto che il suo ritorno lo porterebbe solamente a spezzare di nuovo una famiglia e una vita: capisce che è troppo tardi per riconquistare ciò che ha perduto e resta a contemplare la sua lapide, quella del Fu Mattia Pascal.

IL FU MATTIA PASCAL, VIDEO