Il cinque maggio di Manzoni | Video

Di Redazione Studenti.

Il cinque maggio di Manzoni: guarda il video a cura di Martina Di Primio. Spiegazione e analisi del componimento dedicato a Napoleone Bonaparte

IL CINQUE MAGGIO

Il cinque maggio di Manzoni: spiegazione e analisi. Guarda il video a cura di Martina Di Primio
Il cinque maggio di Manzoni: spiegazione e analisi. Guarda il video a cura di Martina Di Primio — Fonte: redazione

Il cinque maggio è uno dei componimenti di argomento storico e politico di Alessandro Manzoni. Fu scritto di getto, in soli tre giorni, appena si diffuse la notizia della morte di Napoleone Bonaparte: il 5 maggio del 1821, sull'isola di Sant'Elena,morì il condottiero francese. Il componimento, nonostante l'ostacolo posto dalla censura austriaca, ebbe subito un grande successo.  

Nei primi versi Manzoni rievoca la figura di Napoleone, partendo dalla sua morte, un evento che ha suscitato sgomento poiché egli ha retto le sorti di un'epoca intera. Non resta che il silenzio, la terrà è attonita per la perdita di un uomo leggendario. Nonostante le vittorie, le campagne militari, la gloria, la fine di Napoleone è misera e in solitudine: è in esilio sull'isola di Sant'Elena, in preda ai ricordi. A salvarlo dalla disperazione arriva la mano di Dio che, tramite la fede, lo conduce verso la salvezza. Anche il più grande degli uomini deve sottomettersi a Dio: "Fu vera gloria? Ai posteri l’ardua sentenza: nui chiniam la fronte al Massimo Fattor".

Per scoprire le figure retoriche e approfondire guarda il video sul Cinque maggio di Manzoni a cura di Martina Di Primio:

Approfondisci: