I giochi più belli da fare in classe

Di Redazione Studenti.

Si può imparare giocando? La risposta è sì. Ecco i 5 giochi didattici più belli e divertenti da fare in aula con i bambini ma anche con gli studenti delle scuole medie

Introduzione

I giochi più belli da fare in classe
I giochi più belli da fare in classe — Fonte: getty-images

Le lezioni scolastiche vengono spesso associate all'immagine del professore che dall'alto della cattedra spiega ad una platea variamente composta di alunni. Se il docente cerca di passare i contenuti solo tramite lunghi discorsi, l'esito sarà una noia dilagante.

Quale miglior sistema di apprendimento se non il gioco. Imparare giocando si può e lo dimostreremo illustrandovi i giochi più belli da fare in classe.

Imparare le operazioni con i lego

I mattoncini Lego con cui tutti i bambini almeno una volta hanno giocato, pur realizzando improbabili aeroplanini o case e fattorie, possono tornare molto utili per giocare alle operazioni.

Le regole del gioco sono semplici: ad ogni colore è associato un numero, che visivamente corrisponde alla quantità di bottoni tondi presenti sul mattoncino lego. Lego di diversi colori corrispondono in progressione a 1 unità, 2 unità, 3 unità e così via.

Utilizzando una base quadrata si possono rappresentare le operazioni: un giocatore decide quale operazione l'avversario deve rappresentare, l'avversario deve realizzarla nel minor tempo possibile.

Memorizzare la successione numerica

Quale migliore strumento dell'antico gioco della campana per imparare la successione dei numeri? Se l'aula è sufficientemente ampia si può disegnare sul pavimento, con del nastro adesivo facilmente removibile, la sagoma del gioco della campana e invitare gli studenti a turno ad affrontare una sfida che li porterà ad imparare a contare almeno fino a dieci.

Potenziare il lessico

Per aumentare il numero di parole conosciute, sviluppare la creatività e memorizzare capitali, aggettivi e sostantivi gli studenti possono sfidarsi in una partita a NOMI, COSE, ANIMALI, CITTA'.

L'insegnante potrà stabilire le categorie del gioco a seconda dell'argomento che si sta studiando: se la lezione del giorno è sugli aggettivi può proporre le seguenti categorie: AGGETTIVI, SOSTANTIVI, ANIMALI, CITTA', e così via adattando di volta in volta alle esigenze didattiche.

Imparare a leggere con le sillabe

Uno dei passaggi fondamentali nell'apprendimento della lettura è dalla sillaba alla parola. Si può realizzare una catena di parole divertente: l'insegnate sceglie una sillaba, il primo studente compone una parola che inizi con quella sillaba, lo studente successivo dovrà formulare una parola che inizi con la sillaba finale della precedente. Così da STA si potrà avere: STALLA, LASTRA, STRATO, TORO, ROSPO e così via.

Migliorare lo spirito d'osservazione

Per mostrare agli studenti quanto sia possibile migliorare la memoria con semplici esercizi è sufficiente procurarsi un telo e raccogliere a caso degli oggetti scolastici. Si dispongono sulla cattedra una quantità indefinita di oggetti, poi scelto uno studente lo si invita ad uscire dalla classe. L'insegnante toglie un oggetto e lo studente prescelto dovrà indovinare cosa manca dalla cattedra.

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili: