I 5 argomenti da ripassare prima di una versione di latino

Di Redazione Studenti.

Cosa ripassare prima di una versione di latino: ecco i 5 argomenti più importanti da sapere per fare una buona traduzione in latino

Introduzione

I 5 argomenti da ripassare prima di una versione di latino
I 5 argomenti da ripassare prima di una versione di latino — Fonte: getty-images

Quella latina è una lingua ormai caduta in disuso, che però ancora si studia alle scuole superiori. Il liceo classico, il linguistico e lo scientifico sono gli istitituti in cui il latino rientra a pieno titolo tra le discipline trattate durante il quinquennio. Molti studenti conoscono bene le difficoltà che si incontrano durante una versione di latino; che sia un compito in classe o un semplice esercizio da fare a casa, comunque si tratta di un lavoro abbastanza impegnativo. Dobbiamo tenere conto delle regole grammaticali e riconoscere con una certa disinvoltura tutte le parti del discorso. Vediamo quindi quali sono i 5 argomenti da ripassare prima di una versione di latino.

Occorrente

  • Libro di grammatica latina
  • Quaderno di appunti
  • Buona memoria
  • Buona padronanza della grammatica

Le cinque declinazioni

Quando ci si prepara per una versione di latino, tra i primi argomenti utili per il ripasso troviamo le declinazioni. In latino ce ne sono ben cinque, ciascuna delle quali segue una particolare regola per quanto riguarda le desinenze.

Un buon modo per ripassare questa porzione di gramamtica è preparare delle tabelle riassuntive. Ogni tabella conterrà le desinenze di una declinazione valide per i sostantivi di genere maschile, femminile e neutro. Inoltre, bisognerà riportare i vari casi su cui si articola la declinazione. Avremo pertanto il nominativo, il genitivo, il dativo, l'accusativo, il vocativo e l'ablativo. Usiamo un colore differente per ogni declinazione e memorizziamo al meglio le differenziazioni che le caratterizzano.

I verbi

Tra i 5 argomenti da ripassare prima di una versione di latino i più importanti, ovviamente dopo le cinque declinazioni, sono i verbi. Questa parte del discorso ci aiuta a capire quale andamento sta seguendo una frase. I verbi possono essere di varie tipologie. In latino seguono quattro coniugazioni, quindi il primo deve partire proprio da questa distinzione.

Quando si ripassa un verbo, va memorizzato tutto il paradigma. In questo frangente ci aiuta il dizionario, dal momento che lo svolgimento della versione ne comporta necessariamente l'impiego. Nel ripasso andiamo a rivedere le regole standard ed eventuali eccezioni. Se non ricordiamo il significato, non è un problema. L'importante è saper distinguere una coniugazione da un'altra.

La diatesi attiva, media e passiva

La diatesi attiva, media e passiva si possono unire in un corpus unico. Si tratta della struttura della frase, che si distingue per l'appunto in attiva e passiva. I caratteri e le peculiarità della diatesi attiva e passiva dipendono molto dal tipo di verbo presente in una frase. Facciamo quindi attenzione a tutte le regole che riguardano i verbi transitivi, intransitivi, deponenti e semideponenti.

Preparando uno schema apposito, riusciremo a distiguere meglio queste tipologie verbali. La diatesi attiva, media e passiva vanno a comporre testi di qualunque livello. Quindi occorre ripassarle con attenzione sia al primo che al quinto anno di scuola.

Per facilitarci in questo caso, facciamo un confronto con i verbi attivi, medi e passivi in italiano. Sicuramente incontreremo meno difficoltà su questo argomento.

I pronomi e gli aggettivi

Non possiamo non menzionare i pronomi e gli aggettivi. Anche in questo caso includeremo entrambi gli argomenti in uno solo. Questo perché i pronomi e gli aggettivi spesso si trovano correlati tra loro. Entrambi fanno riferimento a soggetti e complementi delle varie frasi. Per questo motivo dobbiamo ripassarli insieme. Anch'essi ci aiutano a identificare meglio alcune parti del discorso mentre traduciamo.

Per gli aggettivi dobbiamo ricordare soltanto che ne esistono due categorie, ossia quelli di prima e seconda classe. Per ciò che concerne i pronomi, invece, avremo bisogno di una serie di tabelle. I pronomi personali sono i più facili da ricordare. Quando passiamo ai dimostrativi, possessivi e indefiniti, prestiamo la massima attenzione. Come per le declinazioni, anch'essi si distinguono per le desinenze.

Le frasi subordinate

Tra i 5 argomenti più complessi da ripassare prima di una versione di latino troviamo le frasi subordinate. Come sappiamo bene studiando la grammatica italiana, esistono vari tipi di subordinate. Solitamente ricordiamo le temporali, le causali, le relative, le concessive e le avversative.

In latino esistono gli stessi generi e possiamo distinguerli in base alla preposizione e al verbo utilizzati. Se in lativo troviamo una frase contenente CUM + congiuntivo, ad esempio, sapremo che si tratta di una causale-temporale.

Le frasi subordinate vengono generalmente introdotte da una preposizione. Per ricordare tutte le formazioni è meglio preparare uno schema riassuntivo. Un ripasso ottimale si avrà sottolineando queste forme grammaticali su un testo di prova.

Consigli

Non dimenticare mai:

  • Ricorrere sempre a schemi e tabelle riassuntive colorate per memorizzare meglio le varie nozioni.
  • Consultare il libro di grammatica e annotare le eccezioni più importanti alle varie regole.

Altri contenuti sulle versioni di latino