Honoré de Balzac: biografia, pensiero e opere

Honoré de Balzac: biografia, pensiero e opere A cura di Laurène Suau.

Vita e opere di Honoré de Balzac, scrittore e rappresentante del romanzo realista francese e autore, tra gli altri, della Commedia umana

1Introduzione a Balzac e alla sua energia creativa

Ritratto dello scrittore francese Honoré de Balzac (1799-1850)
Ritratto dello scrittore francese Honoré de Balzac (1799-1850) — Fonte: ansa

Honoré de Balzac è considerato un demiurgo: ha prodotto un’opera gigantesca, La Commedia umana, alla quale dedicava a volte venti ore di lavoro al giorno, bevendo “torrenti di caffè” per rimanere sveglio: 86 libri (137 previsti, 51 incompiuti), 2209 personaggi (erano previsti 4000).   

Questa esigenza di scrivere in modo incontenibile era forse collegata alla mancanza di soldi, alla necessità di pagare i numerosi debiti durante la sua esistenza. Ma l’autore aveva anche una grande ambizione letteraria, scrivere un affresco della società ottocentesca, descrivendo, come un entomologo, le diverse specie sociali e umani: il borghese, il contadino, l’avvocato, l’operaio così come l’avaro, l’ambizioso, l’ozioso o il fuorilegge.   

2Biografia di Balzac: una vita come un romanzo

2.1Balzac, figlio della borghesia

Honoré de Balzac non è un nobile. Ѐ nato nel 1799 da una famiglia della piccola borghesia di Tours e ha preso la particella più tardi, cioè il “de” che distingue i nomi aristocratici. Poco amato dalla famiglia, mandato in un pensionato, dimostra poco gusto per gli studi. Inizia il diritto e si annoia durante il periodo di tirocinio presso più notai. Balzac decide un giorno di cambiare carriera e conquistare la gloria con la letteratura.

2.2A Parigi, l'ascesa

Una foto scattata il 13 luglio 2011 a Parigi che mostra la casa di Balzac, in cui l'autore francese visse tra il 1840 e il 1847
Una foto scattata il 13 luglio 2011 a Parigi che mostra la casa di Balzac, in cui l'autore francese visse tra il 1840 e il 1847 — Fonte: getty-images

Si stabilisce in una mansarda nella capitale francese e scrive racconti di avventura sotto diversi pseudonimi. Questi anni di “apprendistato” letterario sono fondamentali per la costruzione della sua opera.   

A 22 anni, incontra Madame de Berny (l’amante, la madre, la confidente e l’iniziatrice) che lo aiuta a lanciarsi negli affari. Compra una tipografia ma si rivela un fallimento ed avrà gravi conseguenze: Balzac sarà indebitato per il resto della sua esistenza.   

Attraverso la passione per la scrittura e per la storia sarà presto paragonato a Walter Scott. In effetti, le tematiche principali dell’opera sotto la prospettiva storica e sentimentale si ritrovano nel suo primo romanzo di successo Les Chouans (Gli Sciuani). Intitolato all’inizio Les chouans ou la Bretagne, la narrazione si svolge ai confini tra la Bretagna e la Normandia ed evoca l’insurrezione realista dei ribelli (gli Sciuani) contro l’esercito repubblicano del periodo post-rivoluzionario. Questo romanzo storico sarà inserito nella sezione Scene della vita militare della Commedia umana.   

2.3La gloria

Ewelina Hanska (1801-1882). Una nobildonna polacca che sposò Honoré de Balzac nel 1850
Ewelina Hanska (1801-1882). Una nobildonna polacca che sposò Honoré de Balzac nel 1850 — Fonte: getty-images

Balzac lavora molto, collabora con diversi giornali, frequenta gli ambienti dell’editoria, scrive racconti brevi. Nel 1831 il suo primo romanzo filosofico La pelle di zigrino è accolto con entusiasmo. Lo scrittore è ormai famoso, conduce una vita da dandy, guadagna molto ma spende ancora di più.  

Nel 1832 riceve la prima lettera di un’ammiratrice, firmata “La Straniera”, Eveline Hanska, che diverrà il suo grande amore. Continuano una corrispondenza, sarà pubblicata nel Novecento con il nome Le lettere alla Straniera. Sono una grande testimonianza di gestazione della Commedia umana.  

Posseduto dalla febbre creatrice, Balzac scrive senza tregua, di notte, con la caffetteria di porcellana a portata di mano, allo stesso tempo scrive più romanzi. La stesura di Louis Lambert (1832) dura meno di una settimana. Produce due serie di racconti brevi per le Scene della vita privata, pubblica Eugenia Grandet nel 1833 e l’anno successivo Papà Goriot.  

2.4Le difficoltà della vita, il successo dell'opera

Lo studio del romanziere francese Honoré De Balzac, a Parigi
Lo studio del romanziere francese Honoré De Balzac, a Parigi — Fonte: getty-images

Un altro giornale che aveva comprato è fallito nel 1840. Per pagare i debiti Balzac moltiplica la stesura dei “Romans-feuilletons”, romanzi d’appendice. Nel 1841 sceglie il titolo La Commedia umana per la pubblicazione integrale dell’insieme della sua opera. Lavora sui rimaneggiamenti necessari alla coerenza dei racconti. Continua sempre a scrivere molto.   

Viaggia in Ukraina da Madame Hanska, ormai vedova. Le compra una casa per accoglierla, un hôtel particulier nel quartiere dei Champs-Élysées, ma lo scrittore muore poche settimane dopo il matrimonio, consumato dagli anni di produzione intensa.   

3La Commedia umana

Attraverso il suo progetto romanesco, Balzac appare come il primo dei grandi scrittori realistici. La sua ambizione è “décrire la société dans son entier, telle qu’elle est”. Ѐ un’immensa impresa, il romanziere diventa un osservatore della realtà, ma anche un visionario capace di creare innumerevoli personaggi e immaginare i loro drammi quotidiani.     

La Commedia umana descrive ogni ambiente sociale, dimostrando i processi che portano gli individui alla ricchezza o alla miseria. La narrazione si estende dalla Rivoluzione francese fino all’epoca di Balzac, con alcuni passaggi anteriori.    

Balzac organizza lo schema de La Commedia umana raggruppando l’insieme di tutti i suoi racconti in tre parti impari (in tre “studi”), attraverso le quali torneranno diversi personaggi come Eugène Rastignac, Vautrin o il dottore Bianchon.   

3.1Studi di costume (gli effetti sociali)

Sono 105 romanzi (già scritti e da scrivere) con la descrizione dei diversi tipi umani, “i sentimenti, i caratteri e la vita degli uomini”. Si trovano i capolavori del romanziere: Papà Goriot, Eugenia Grandet, Splendori e miserie delle cortigiane, Illusioni perdute, Il Giglio nella Valle… Questi romanzi evidenziano l’attrazione per i soldi o per il potere e le passioni che animano la società in ogni ambiente.

Sono raggruppati attraverso sei parti:  

  • Scene della vita privata: 27 romanzi
  • Scene della vita provinciale: 10
  • Scene della vita parigina: 19
  • Scene della vita politica: 4
  • Scene della vita militare: 2
  • Scene della vita di campagna: 4

3.2Studi filosofici (le cause)

Nella descrizione realistica dei costumi, Balzac aggiunge una riflessione filosofica e morale sul genio e il processo di creazione. Gli eroi sono posseduti dalla ricerca di un ideale al quale sacrificano tutto. La pelle di Zigrino, Il capolavoro sconosciuto, Louis Lambert, La ricerca dell’assoluto sono romanzi della passione che conduce alla rovina e alla follia.
Sono 20 romanzi sulle ragioni (istinti, vizi, passioni) che determinano i sentimenti e i comportamenti umani. 

4La pelle di Zigrino

Illustrazione de "La pelle di zigrino" di Honorè de Balzac
Illustrazione de "La pelle di zigrino" di Honorè de Balzac — Fonte: getty-images

Romanzo in 3 parti definito da Balzac come il legame, “l’anello di una fantasia quasi orientale”, tra gli studi dei costumi e gli studi filosofici. Narra la tragica storia di Raphaël, ventenne studioso, che affida a un misterioso talismano i suoi sogni e cade nell’abisso della dissolutezza.   

Nella prima parte “Il Talismano”, il protagonista accetta da un antiquario una pelle di zigrino capace di realizzare ogni desiderio, ogni volta usata accorcia la vita del suo proprietario.   

Nella parte “la donna senza cuore” c’è la testimonianza della decadenza del protagonista, la passione per la crudele Foedera lo porta alla disperazione.  

La tomba di Honoré de Balzac, nel cimitero di Père-Lachaise
La tomba di Honoré de Balzac, nel cimitero di Père-Lachaise — Fonte: istock

“L’agonia” ultima parte in cui l’amore per Pauline pone fine all’angosciosa e ormai misera vita di Raphaël che non riesce a liberarsi dalla sua ossessione per la pelle di zigrino. 

Questo romanzo presenta una riflessione che pone l’uomo di fronte a una scelta: meglio vivere una vita lunga ma anonima e senza passioni o una vita breve ma piena di gloria e piaceri? 

4.1Studi analitici

Sono tre opere sui principi della società, delle istituzioni e delle leggi. Basandosi sulle scienze, le quali attraverso la fisiologia, spiegano lo sviluppo dei vegetali e degli animali, Balzac conduce anche lui una riflessione sulla vita sociale e sui comportamenti degli individui. Il saggio La Fisiologia del matrimonio lo porta al successo nel 1829. Inizia la stesura de La Patologia della vita sociale, incompiuto.