Harry Potter di J. K. Rowling: caratteristiche e personaggi

Harry Potter di J. K. Rowling: caratteristiche e personaggi A cura di Teresa Bosica.

Trama, personaggi e analisi della saga di Harry Potter, il ciclo di romanzi fantasy scritti da J. K. Rowling.

1J. K. Rowling – vita e opere

J.K. Rowling
J.K. Rowling — Fonte: getty-images

J. K. Rowling è nata nel 1965 nel Gloucestershire in Inghilterra. In seguito la sua famiglia si trasferì a Winterbourne e poi a Tutshill, nel Galles. Sin da bambina, i suoi genitori le trasmisero l’amore per la lettura, amava in modo particolare i romanzi di Charles Dickens e J. R. R. Tolkien.  

Presto iniziò a scrivere storie fantastiche che leggeva alla sorella minore, all’età di sei anni scrisse il suo primo racconto intitolato Rabbit (Coniglio), e all’età di undici anni scrisse un racconto su sette diamanti maledetti e sui loro proprietari.  

J. K. Rowling aveva un’immaginazione molto fertile e molte delle persone che ha incontrato da ragazza le hanno ispirato alcuni personaggi che popolano la saga di Harry Potter, per esempio, il personaggio di Ronald Weasly le fu ispirato dal suo migliore amico; Hermione Granger è ispirata a se stessa; il preside della scuola elementare che ha frequentato è stato la fonte d’ispirazione per Albus Silente (Albus Dumbledore), il preside di Hogwarts; il tanto odiato insegnante di chimica le ha dato l’idea per creare il personaggio di Severus Piton.  

Studiò francese e le lingue classiche all’università di Exeter, e proprio sulla lingua latina si basano le formule magiche recitate da Harry Potter. Dopo la laurea si trasferì a Londra, dove cominciò a lavorare per Amnesty International come ricercatrice.  

1.1J. K. Rowling ed i personaggi di Harry Potter

Daniel Radcliff, 2010: l'attore ha interpretato Harry Potter nell'ononima serie di film tratta dai romanzi di J.K. Rowling
Daniel Radcliff, 2010: l'attore ha interpretato Harry Potter nell'ononima serie di film tratta dai romanzi di J.K. Rowling — Fonte: getty-images

Fu in questo periodo che negli anni ’90, mentre si trovava su un treno che viaggiava da Manchester a Londra, ideò i personaggi di Harry Potter, così durante le pause pranzo cominciò a scrivere il primo romanzo della saga che l’avrebbe resa famosa in tutto il mondo. Harry Potter and the Philospher’s Stone (Harry Potter e la Pietra Filosofale) fu pubblicato il 26 giugno 1997, diventando immediatamente un best-seller. Nei successivi cinque anni, J. K. Rowling pianificò altri sei libri.  

Intanto la scrittrice si trasferì a Porto, in Portogallo, per insegnare inglese, e qui nel 1992, sposò il giornalista Jorge Arantes. Da questo matrimonio nacque una figlia, ma presto i due si separarono e la scrittrice si trasferì a Edimburgo con la figlia Jessica per andare a vivere con la sorella. Purtroppo la situazione finanziaria di J. K. Rowling era molto precaria, non aveva un lavoro e sopravviveva con il sussidio di disoccupazione, tuttavia, non smise mai di scrivere il suo romanzo, scrivere era per lei una terapia contro la depressione di cui soffriva.  

Cercò per molto tempo di far pubblicare il suo romanzo, ma ricevette molti rifiuti, fin quando, finalmente, una piccola casa editrice, la Bloomsbury, accettò il suo manoscritto e pubblicò il suo primo romanzo, che fu tradotto in circa ottanta lingue, persino in latino e greco antico, creando un fenomeno di livello globale. Nel 1998 la Warner Bros comprò i diritti per girare un film basato sul libro, contribuendo ad aumentarne il successo. 

Warner Bros. Studio Tour
Warner Bros. Studio Tour — Fonte: istock

Seguirono altri sei libri: Harry Potter and the Chamber of Secrets (Harry Potter e la Camera dei Segreti, 1998), Harry Potter and the Prisoner of Azkaban (Harry Potter e il Prigioniero di Azkaban, 1999), Harry Potter and the Goblet of Fire (Harry Potter e il Calice di Fuoco, 2000), Harry Potter and the Order of the Phoenix (Harry Potter e l’Ordine della Fenice, 2003), Harry Potter and the Half-Blood Prince (Harry Potter e il Principe Mezzosangue, 2005), Harry Potter and the Deathly Hollows (Harry Potter e i Doni della Morte, 2007). 

Tutti i romanzi della serie furono pubblicati con grande successo superando ogni record di vendite, l’ultimo libro della saga ha venduto circa settantadue milioni di copie nel mondo, diventando il libro più venduto della storia dell’editoria.  

La Warner Bros ha realizzato la versione cinematografica di tutti gli altri libri, con Daniel Radcliff nella parte del maghetto, rendendo la saga di Harry Potter la serie di film di maggior successo nella storia del cinema.    

1.2Non solo Harry Potter: gli altri libri di J. K. Rowling

Harry Potter
Harry Potter — Fonte: ansa

J. K. Rowling ha scritto un volume di carattere enciclopedico in cui ha raccolto storie del mondo di Harry Potter che non ha mai incluso nella saga: Fantastic Beasts and Where to Find Them (Gli Animali Fantastici: Dove Trovarli, 2001), sulle creature magiche che popolano l’universo di Harry Potter, e Quidditch Through the Years (Il Quidditch Attraverso i Secoli, 2001), in cui illustra l’evoluzione dello sport magico più popolare che appare nel primo libro della saga. I guadagni di questi libri sono stati devoluti in beneficenza. 

Harry Potter è una serie di fantasia che J.K. Rowling ha scritto soprattutto per bambini, ma che ben presto ha attratto lettori di tutte le età, grazie all’uso di un linguaggio semplice e allo stesso tempo umoristico, alla narrazione di storie fantastiche e avvincenti, ricche di suspense che permettono ai lettori di evadere dalla realtà. Inoltre, gli adolescenti possono facilmente identificarsi con Harry Potter, un ragazzino che ha avuto un’infanzia difficile, ma che è riuscito a superare le sue paure e incertezze, riuscendo alla fine a sconfiggere Voldemort, il suo più grande nemico, e a vendicare la morte dei suoi genitori. 

Negli ultimi anni J. K. Rowling ha scritto romanzi per adulti, pubblicandoli con lo pseudonimo di Robert Galbraith, come The Casual Vacancy (Il Seggio Vacante, 2012), e la serie di romanzi gialli The Cuckoo’s Calling (Il Richiamo del Cuculo, 2013), il seguito The Silkworm (Il Baco da Seta, 2014), Career of Evil (La Via del Male, 2015) e Lethal White (Bianco Letale, 2018), in cui racconta le vicende dell’investigatore privato Cormoran Strike. 

2Harry Potter e la Pietra Filosofale

Harry Potter e la pietra filosofale
Harry Potter e la pietra filosofale — Fonte: getty-images

Nel primo romanzo della serie, Harry Potter e la Pietra Filosofale, Harry scopre di essere un mago e inizia la sua straordinaria avventura presso la scuola di magia e stregoneria di Hogwarts, dove trova molti amici con il cui aiuto uccide il mago cattivo Lord Voldermort, colpevole di aver ucciso i suoi genitori e di aver cercato di uccidere Harry quando era un bambino di solo un anno.  

Dopo aver perso i suoi genitori, Harry viene allevato dai suoi zii, Vernon e Petunia Dursley, che però sono crudeli nei suoi confronti, lo costringono a dormire nel ripostiglio situato sotto le scale e a indossare gli abiti smessi suo cugino Dudley, che a sua volta gli rende la vita impossibile.  

Harry Potter e la pietra filosofale: la lettera per Hogwarts
Harry Potter e la pietra filosofale: la lettera per Hogwarts — Fonte: getty-images

Poco prima di compiere undici anni, Harry comincia a ricevere tante lettere che suo zio Vernon intercetta e distrugge prima che il ragazzo riesca a leggerle, ma la notte del suo undicesimo compleanno, il mezzo-gigante Rubeus Hagrid gli consegna la lettera da cui Harry apprende di essere un mago e che è stato invitato a frequentare la scuola di Hogwarts. Hagrid rivela anche che i suoi genitori non sono morti in un incidente, ma sono stati assassinati da un mago molto malvagio, Lord Voldermort

Poi lo accompagna a Diagon Alley, una strada nascosta di Londra, dove hanno accesso solo persone dotate di poteri magici, qui Harry può scegliere la sua bacchetta magica e acquistare tutto ciò che gli serve per la scuola di maghi, allo stesso tempo si accorge di essere molto famoso nel mondo della magia. Il viaggio del ragazzo comincia al binario nove e tre quarti della stazione di King’s Cross a Londra, da dove parte l’espresso per Hogwarts. 

Alla scuola di magia e stregoneria Harry incontra Ron Weasly e Hermione Granger che diventeranno i suoi migliori amici, e Draco Malfoy, un ragazzo cattivo e ambizioso, che diventerà suo nemico. Harry, Hermione e Ron saranno scelti da un cappello magico, il Cappello Parlante (Sorting Hat), e assegnati a una delle quattro case della scuola, Gryffindor (Griffondoro), inoltre, Harry riesce a entrare nella squadra di Quidditch della sua casa.  

I tre amici cominciano a esplorare il misterioso castello di Hogwarts, ma accidentalmente entrano in un corridoio proibito, dove trovano un cane a tre teste a guardia di una misteriosa botola. Cercano di scoprire cosa si nasconde dietro quella botola e ci riescono con l’aiuto di Hagrid cominciano a trovare informazioni su un uomo di nome Nicholas Flamel, un alchimista che ha creato un oggetto magico misterioso. Harry scopre che anche i suoi genitori erano maghi e con l’aiuto del mantello dell’invisibilità appartenuto a suo padre, continua ad esplorare Hogwarts di notte senza essere visto

Harry Potter: il binario 9 e 3/4 della stazione di King's Cross
Harry Potter: il binario 9 e 3/4 della stazione di King's Cross — Fonte: istock

Una notte trova uno specchio in cui vede l’immagine dei suoi genitori morti, il preside Albus Silente (Albus Dumbledore) gli dice che si tratta di uno specchio magico che mostra alle persone che guardano nello specchio i loro desideri più nascosti. Il desiderio più grande di Harry è di avere una famiglia. 

Una notte Harry, i suoi amici, Neville Longbottom e il suo nemico, Draco Malfoy, vengono mandati per punizione nella Foresta Proibita per aver preso le uova di un drago, azione considerata illegale. Mentre è nella foresta, Harry incontra per la prima volta Lord Voldermort

Intanto, Hermione scopre che dietro la botola c’è la pietra filosofale che dà l’immortalità a chi la possiede. Harry e i suoi amici si rendono conto che anche Lord Voldermort sta cercando la pietra. 

Il castello di Hogwart nel parco tematico di Harry Potter in Florida
Il castello di Hogwart nel parco tematico di Harry Potter in Florida — Fonte: istock

Harry riesce ad avventurarsi oltre la botola, qui si rende conto che Quirinus Quirrel (Raptor) ha aiutato Lord Voldermort a trovare la pietra filosofale, ma Harry riesce a sconfiggerlo e a salvare la pietra, mentre Quirrel muore. Flamel rinuncia alla sua immortalità e distrugge la pietra filosofale per evitare che possa cadere nelle mani di persone cattive. Grazie alle imprese eroiche di Harry e dei suoi amici la Casa di Griffondoro vince la coppa delle case di Hogwarts. 

Alla fine dell’anno scolastico il ragazzo deve lasciare la scuola e ritornare a vivere con gli zii, che ormai sono terrorizzati dai suoi poteri magici, ma gli studenti di Hogwarts non possono usare la magia al di fuori della scuola. 

3Guarda il video: otto curiosità su Harry Potter