Test Professioni Sanitarie 2018: come funziona la graduatoria

Di Maria Carola Pisano.

Come funziona la graduatoria del test Professioni Sanitarie 2018: differenza tra graduatoria per merito e per preferenze

TEST PROFESSIONI SANITARIE 2018

Graduatoria test Professioni Sanitarie 2018: come funziona
Graduatoria test Professioni Sanitarie 2018: come funziona — Fonte: istock

Il test Professioni Sanitarie 2018 funziona in maniera un po' diversa rispetto agli altri ad accesso programmato nazionale (come Medicina, Architettura, Veterinaria) perché anche se il Miur stabilisce posti disponibili e linee guida della prova, sono le singole università a stabilire i quesiti del test, le modalità di iscrizione allo stesso e le graduatorie.

BANDI UNIVERSITÀ PROFESSIONI SANITARIE 2018

Se infatti la graduatoria per i corsi ad accesso programmato nazionale sopraccitati è gestita direttamente dal Miur ed è, appunto, nazionale, le graduatorie di Professioni Sanitarie 2018 sono interne a ogni università. Ogni ateneo, inoltre, stabilisce la natura della graduatoria che può essere stilata o per merito o per preferenze, entrambe spiegate di seguito. Controlla quale tipo di graduatoria farà l'ateneo nel quale ti iscriverai: consulta tutti i bandi delle università per l'accesso al corso di Professioni Sanitarie.

GRADUATORIA PER PREFERENZE PROFESSIONI SANITARIE

Le università che stilano una graduatoria per preferenze tengono conto prima di tutto le preferenze indicate dal candidato e in secondo luogo il punteggio. Le università che stilano la graduatoria per preferenza realizzano graduatorie per ogni singolo corso di laurea. Facciamo un esempio pratico di uno studente che nel test Professioni Sanitarie 2018 indica 3 preferenze, nell'ordine:

  1. Infermieristica;
  2. Ostetricia;
  3. Logopedia.

Nel caso in cui risultasse ammesso a Infermieristica (prima preferenza) lo studente dovrà immatricolarsi a tale corso di laurea entro le scadenze indicate nel bando dell'università per la quale concorre. La seconda e la terza preferenza (Ostetricia e Logopedia) verranno annulate. Nel caso in cui lo studente risultasse ammesso nella sua seconda scelta, la terza verrà automaticamente annullata ma potrò provare ad attendere un possibile subentro nella prima preferenza, sempre secondo le modalità indicate nel bando. Nell'attesa potrà immatricolarsi nella sua seconda scelta e, in caso di subentro, fare richiesta per il passaggio di corso. Secondo la società AlphaTest, specializzata nella preparazione ai test di ingresso, la graduatoria per preferenze favorisce l'accesso alla prima scelta indicata ma meno alla seconda e terza.

GRADUATORIA PER PUNTEGGIO PROFESSIONI SANITARIE

Quando si parla di graduatoria per punteggio è bene sapere che l'ateneo, in questo caso, sceglie di dare la precedenza al punteggio rispetto alla prima preferenza indicata dal candidato. L'università stila un'unica graduatoria generale per merito a seconda del punteggio totalizzato dai candidati, seguendo l'ordine delle preferenze indicate in sede di test. In questo caso l'accesso alla prima scelta garantirà al candidato anche l'accesso alla seconda. La graduatoria per merito del test Professioni Sanitarie 2018 non favorisce l'accesso alle prime preferenze ma premia il punteggio ottenuto alla prova d'ammissione.

Tutto quello che devi sapere sui corsi di laurea di Professioni Sanitarie 2018: