Giovanna d'Arco: riassunto breve

Di Redazione Studenti.

Giovanna d'Arco: riassunto breve della storia dell'eroina nazionale di Francia, conosciuta anche come la pulzella d'Orléans

GIOVANNA D'ARCO: RIASSUNTO BREVE

Giovanna d'Arco: riassunto breve
Giovanna d'Arco: riassunto breve — Fonte: getty-images

La vicenda di Giovanna d'Arco è straordinaria, trasformatasi da semplice ragazzina di campagna nel capo dell'esercito francese riuscì a guidare la Francia alla sconfitta dell'Inghilterra nella guerra dei cent'anni e portò il Paese a riconoscerla come eroina nazionale.

La storia di Giovanna d’Arco è strettamente legata al periodo della caccia alle streghe, infatti fu accusata, oltre di eresia, anche di stregoneria.

GIOVANNA D’ARCO E LE VOCI

Come è ben noto Giovanna d'Arco fu condannata al rogo dagli inglesi e dai borgognoni nel 1431, tuttavia già da due anni, ossia da quando si era presentata al re Carlo VII come inviata del signore, i dubbi sulla sua natura erano stati molteplici.

Oltre al timore (che aveva toccato lo stesso Carlo VII) che le "voci" e le visioni fossero inviate da Satana, Giovanna era circondata dalla fama di essere una strega per le sue predizioni e per l'aura di invincibilità che la accompagnava.

Naturalmente il processo per eresia altro non era che un pretesto per eliminarla, ma gli inquisitori la interrogarono in merito alle "voci" e poi intorno a pratiche magiche da lei compiute a Domrèmy, il suo villaggio d'origine.

Giovanna negò tutte le accuse, al punto che la condanna finì per vertere più sull'eresia che sui suoi presunti malefici.

GIOVANNA D’ARCO: MORTE E CANONIZZAIZONE

Giovanna, all’età di 19 anni, bruciò sul rogo, ma pochi anni dopo, nel 1455, ottenne la sua rivincita quando tramite un processo Carlo VII la riabilitò. Giovanna fu infine proclamata dapprima benedetta presso la cattedrale di Notre Dame e poi santa; ovviamente non fu una strega, ma la sua storia sembra davvero magica.

GIOVANNA D’ARCO E LA CHIESA

Nel Medioevo, la Chiesa fu l'organismo che cercava maggiormente di combattere la stregoneria; vi furono molti ecclesiastici che si contrapposero alle pratiche di stregoneria vere o presunte che fossero.

Per esempio nel 1484 Innocenzio VIII promulgò la bolla "Summis desiserantes"; il testo non fa riferimento esplicito alla stregoneria, ma l'accusa del pontefice si serve di toni talmente radicali da distaccarsi dalle comuni denunce di pratiche magico-superstiziose.

ASCOLTA IL PODCAST SULLA GUERRA DEI CENT'ANNI

Ascolta su Spreaker.
    Domande & Risposte
  • Per cosa viene ricordata Giovanna d’Arco?

    Giovanna d’Arco viene ricordata per aver guidato l’esercito francese contro quello inglese portando questi ultimi alla sconfitta nella guerra dei cent’anni.

  • Quale tribunale ha giudicato colpevole Giovanna d’Arco?

    Un tribunale ecclesiastico, che compiaceva i borgognoni e gli inglesi.