Amore è un desio che ven da core: analisi e riassunto

Di Redazione Studenti.

Giacomo da Lentini: Amore è un desio che ven da core. Analisi e riassunto della poesia e collegamenti con la poesia provenzale

GIACOMO DA LENTINI

Sonetti di Giacomo da Lentini
Sonetti di Giacomo da Lentini — Fonte: getty-images

Giacomo da Lentini, detto anche Jacopo da Lentini, è uno dei protagonisti della Scuola siciliana, corrente letteraria del XII secolo che si sviluppò alla corte di Federico II di Svevia. Ad essa, e dunque a lui, si deve la nascita e lo sviluppo del Sonetto, forma compositiva che presenta lo schema ritmico ABAB, ABAB, CDC, DCD.

Jacopo da Lentini, detto il Notaro, compare anche nella Divina Commedia di Dante, e fu funzionario imperiale fra il 1233 e il 1241.

AMORE È UN DESIO CHE VENE DA CORE

Amore è un desio che vene da core è uno dei sonetti più famosi del poeta. Ma di cosa parla? Principalmente, dell'amore, ovvero di quel desiderio che nasce per un eccesso di piacere, viene generato negli occhi e poi viene nutrito dal cuore.

Dice il poeta, che nonostante avvenga che qualcuno si innamori senza aver mai visto la fonte del suo amore, di solito quello più vero e più forte ha origine proprio negli occhi. Sono questi che inviano al cuore l’immagine di ciò che vedono così come è. Questo tipo di amore è il più diffuso fra gli uomini.

AMORE È UN DESIO CHE VENE DA CORE: METRICA

Nel sonetto le due quartine presentano lo schema rimico ABAB (rima alternata), mentre le terzine sono rimate secondo lo schema ACD.

Tra le parole chiave presenti nel sonetto ci sono:

  • occhi, mezzo attraverso il quale l’amore può penetrare nel cuore
  • desio, inteso come desiderio, amore

Nel sonetto spesso viene utilizzato il polisindeto per mettere in relazione e in risalto i concetti fondamentali dell’opera.

L'AMORE IN JACOPO DA LENTINI

Per Iacopo da Lentini l’amore ha origine negli occhi: sono loro ad inviare al cuore l’immagine reale di tutto ciò che vedono, buona o cattiva che sia. Il cuore, che accoglie queste immagini, ha l’importante compito di dare il nutrimento all’amore che segue.

L'amore è sintesi di desiderio e immaginazione: colui che prova questo sentimento immagina e desidera la persona amata tanto da provare quasi una sorta di ossessione.