5 film per conoscere la storia delle Fosse Ardeatine

Di Redazione Studenti.

Resistenza partigiana, attentato di via Rasella e strage delle Fosse Ardeatine: quali sono i film per conoscere la storia e la Roma del tempo

FOSSE ARDEATINE

Quali sono i migliori film per conoscere la strage delle Fosse Ardeatine?
Quali sono i migliori film per conoscere la strage delle Fosse Ardeatine? — Fonte: getty-images

La strage delle Fosse Ardeatine del 24 marzo 1944 è un anniversario importante, che ricorda la feroce rappresaglia nazifascista seguita all'attentato di via Rasella, durante l'occupazione tedesca della città di Roma nella seconda guerra mondiale.

Figura di spicco nel massacro fu l'ufficiale nazista Herbert Kappler, che rispose all'attentato partigiano con una violenza inaudita: dopo la morte di alcuni militari tedeschi - che facevano parte del battaglione Bozen, composto da 156 uomini - ordinò infatti il rastrellamento degli abitanti della via, indipendentemente dal fatto che fossero coinvolti nell'attentato o meno.

In 24 ore viene compilata una lista di cittadini da uccidere: saranno dieci per ogni tedesco morto (anche se Hitler in persona aveva preteso che fossero 20 per ogni soldato tedesco ucciso). 

La lista viene compilata in modo del tutto arbitrario: ai 270 si aggiungono 55 nominativi forniti dalla Questura di Roma, più altri prigionieri che erano in carcere perché ebrei. Saranno 335 le persone fucilate il 24 marzo - cinque più del numero richiesto per un errore della Questura - e verranno uccise da 74 soldati tedeschi obbligati a sparare almeno una volta. A sovrintendere alle liste e all'esecuzione sono Priebke e Schutz. I condannati vengono uccisi senza conforto religioso e senza neppure una comunicazione ufficiale, che sarà data solo il giorno dopo: "l'ordine è già stato eseguito", vi si leggerà.

Ascolta su Spreaker.

FILM SULLE FOSSE ARDEATINE

Ecco cinque titoli per conoscere la storia e il contesto dell'eccidio delle Fosse ardeatine:

  • Rappresaglia, 1973, di George Pan Cosmatos
    Si basa sul libro Morte a Roma di Robert Katz. Il protagonista è Padre Antonelli, che conosce personalmente Robert Kappler e i partigiani che porteranno a compimento l'attentato di via Rasella. La notte della fucilazione, il prete segue i camion lungo la strada, e dismessa la tonaca, si mischia agli ostaggi che verranno fucilati nelle grotte. Morirà per mano dello stesso Kappler.
  • Dieci italiani per un tedesco (Via Rasella), 1962, di Filippo Walter Ratti.
    Racconta la storia delle Fosse ardeatine dal punto di vista di un operaio, che viene arrestato col figlio per non aver rispettato il coprifuoco, e fucilato insieme agli altri condannati. Racconta anche di un ripensamento che l'Obersturmführer Weiss manifesta durante l'esecuzione, venendo ucciso a sua volta.
  • Giorni di gloria, 1945, di Luchino Visconti, Giuseppe De Santis e Marcello Pagliero
    Il film racconta gli eventi che portarono alla liberazione di Roma, dall'attentato a via Rasella con la strage delle Fosse Ardeatine, il Processo a Koch e a Caruso e la fucilazione di questi ultimi.

A questi aggiungiamo una miniserie Rai del 2006:

Ricordiamo anche un film imperdibile per conoscere la storia: Roma città aperta, di Roberto Rossellini, capolavoro del 1945. Nel film non si fa esplicita menzione all'attentato e all'eccidio, ma le storie dei personaggi - tra cui don Pietro, un prete partigiano - sono pienamente inserite nella cornice di quegli anni, in cui l'occupazione tedesca di Roma si scontrava quotidianamente con la resistenza partigiana.

 

Ecco qualche risorsa che può esserti utile per approfondire meglio il tema o conoscere gli scrittori che hanno raccontato la Resistenza italiana durante la seconda guerra mondiale.