La forza muscolare in educazione fisica

Di Redazione Studenti.

Definizione e caratteristiche della forza muscolare in educazione fisica. Cos'è e come funziona la forza e quali tipi di forza conosciamo

FORZA MUSCOLARE

Forza muscolare
Forza muscolare — Fonte: getty-images

La forza è la capacità dell’individuo di vincere o di contrapporsi a un carico esterno con un impegno muscolare.

È una capacità fondamentale per raggiungere buone prestazioni in quasi tutti gli sport.

TIPI DI FORZA

Ci sono tre modi di esprimere la forza:

  • Forza massimale
    Capacità del muscolo di esprimere la massima tensione possibile, Questa tensione si può realizzare:
    - Spostando un carico (azione muscolare concentrica)
    - Tentando di spostare un carico invincibile ( azione muscolare isometrica)
    - Frenando lo spostamento di un carico molto elevato (azione muscolare eccentrica)
  • Forza veloce
    Capacità di esprimere elevate tensioni muscolari nel minor tempo possibile. Questa forza è detta anche esplosiva.
    Si tratta di una forza fondamentale nelle cosiddette attività di potenza, in cui sono richieste doti di accelerazione (sprint, lanci), di elevazione (salti, volteggi) e in tutti i movimenti che richiedono velocità d’esecuzione del gesto tecnico (battuta nel tennis, schiacciata nella pallavolo, affondo nella scherma).
  • Forza resistente
    Capacità di esprimere elevate tensioni per un tempo relativamente lungo. Un gruppo muscolare o l’intero organismo si oppongono all’insorgere della fatica nelle azioni in cui è richiesto un impegno muscolare prolungato e ripetuto (nello sprint finale di un ciclista o nello sforzo dell’azione di pagaiata nella canoa).

Si può svolgere gli esercizi con due tipi di carico:

  • A carico naturale
    Il peso del proprio corpo funge da unica resistenza da vincere
  • Con sovraccarichi
    Al proprio peso corporeo si aggiunge un carico (es. manubri, bilancieri. . . ) per aumentare lo sforzo della contrazione muscolare.

REGIMI DI CONCENTRAZIONE

Ecco tre tipi di regimi di concentrazione durante l'allenamento:

  • Regime concentrico
    Serve per aumentare la massa muscolare. Durante la contrazione i muscoli si avvicinano, determinando lo spostamento di parti del corpo. Un esempio è il sollevamento pesi.
  • Regime eccentrico
    Si ha quando si cede lentamente sotto un sovraccarico molto elevato.
    Un esempio è il piegamento lento su una gamba e il ritorno alla stazione eretta utilizzando entrambi gli arti.
  • Regime isometrico
    Si ha quando si sviluppa un’elevata tensione muscolare, mantenendo il corpo o una sua parte in una determinata posizione. Un esempio si ha quando si assume una posizione con i gomiti piegati a 90°su una panca e la si mantiene fino all’affaticamento.