Le dieci fonti di stress per gli studenti

Di Valeria Roscioni.

Ti senti molto stressato? Scopri quali sono le cause principali e le dritte per sopravvivere

SPECIALE SCUOLA 2017/2018

|Calendario scolastico| Temi di Italiano svolti

Le fonti di stress per gli studenti
Le fonti di stress per gli studenti — Fonte: istock

COMBATTERE LO STRESS

Chi lo ha detto che lo stress è una cosa da adulti? Essere adolescenti è davvero complicato ed essere adolescenti studenti lo è ancora di più perché le fonti di problemi di vario genere si moltiplicano notevolmente. Andare a scuola, studiare, fare sport e avere tanti amici (senza dimenticarsi di avere una famiglia!) non è affatto facile. Pensi che stiamo esagerando? Forse un po’, ma la verità è che ansia e stress sono come l’amore: non conoscono età!

LO STRESS: UN AVVERSARIO DA COMBATTERE

In compenso, però, non si tratta di qualcosa di ingestibile. Bastano poche dritte, infatti, per rendersi conto che quel prof che tanto ti perseguita deve essere semplicemente trattato in maniera diversa, o che agitarsi tanto per un’interrogazione o per un compito in classe non è esattamente la strategia da adottare se si vuole prendere un buon voto.

Riuscire a controllare sé stessi e a gestire questi piccoli-grandi ostacoli significa crescere e, soprattutto, crescere con maggiore serenità! Qui sotto troverai le dieci maggiori fonti di stress con cui devi combattere e i consigli che ti aiuteranno ad averla vinta!

LE 10 FONTI DI STRESS

Ecco, qui di seguito, le maggiori fonti di stress per gli studenti di ogni età e i consigli per cercare di porre rimedio a questa tremenda sensazione.

Il rapporto con i genitori
A volte le pressioni esercitate dai genitori possono essere davvero troppe. Le loro aspettative per quel che riguarda i voti, la scelta della scuola superiore o quella dell'università infatti pesano come macigni sulle spalle di alcuni studenti.
In questo caso la soluzione è cercare un dialogo in maniera tranquilla, Dimostrarsi adulti e responsabili è il primo passo per far capire a mamma e papà che non devono decidere tutto loro!

Il rapporto con i professori
I prof sono croce e delizia per gli studenti... tutto sta capire come fare ad avere con loro un buon rapporto.
Porsi male in questo caso significa complicarsi la vita inutilmente. Vuoi sapere come evitarlo? Segui i nostri consigli

Gestire bene il tempo
Nella vita di uno studente ci sono moltissimi impegni da rispettare e moltissime cose divertenti da fare. Trovare il giusto equilibrio tra studio, sport, amici, famiglia e (magari!) un lavoretto non solo non è facile ma può anche risultare stressante!
La prima cosa da fare in questi casi è mettere a tacere strane ansie e sensi di colpa inutili. La verità è che non si può fare sempre tutto esattamente come vorremmo e come dovremmo, quindi a bisogna organizzarsi senza pretendere troppo da sé stessi.
Attenzione però: questo non signfica che siete autorizzati a non studiare!

Riuscire a fare la lista delle priorità
Il problema dell'organizzazione del tempo va a braccetto con lo stress di riuscire a stilare la giusta lista delle priorità.
Facciamo un esempio pratico: se nella stessa settimana hai sia il compleanno della nonna, che una partita importante, che una festa e un compito in classe devi risucire a fare in modo di dedicare abbastanza tempo a tutto.
Questo significa che, magari, vedrai meno alcuni amici o che studierai con meno impegno una materia (a patto, ovviamente, di ridarle priorità la settimana successiva!)
Sembra difficile? In realtà è solo una questione di abitudine, perciò respira, razionalizza e vedrai che l'ansia scomparirà

Compiti in classe
L'ansia da compito in classe è un grande classico della scuola. Per combatterla esistono solo due modi:

  • Arrivare al giorno della verifica ben preparati (se vuoi sapere come fare clicca qui)
  • Cercare di non dare un valore eccessivo alla prova in sè

L'esame di maturità
Lo spettro dell'Esame di Stato non spaventa solo i maturandi, ma tutti gli studenti delle superiori.
L'ansia da maturità non perdona e cresce nel tempo e (purtroppo!) non ha un rimedio universale se non quello di fare del proprio meglio per arrivare ben preparati di fronte alla commissione.
Una piccola considerazione in più, però, potrebbe essere d'aiuto: cerca di non identificare il tuo valore con il voto d'esame! Il diploma è solo una delle tappe della tua vita e non La Tappa definitiva

Le interrogazioni
L'ansia da orale completa il terzetto dello stress legato alle verifiche. Comporta balbettamenti, vuoti di memoria e (in alcuni casi!) anche una certa accelerazione del battito cardiaco.
In questo caso il trucco sta nel ricordarsi che quando si sostiene un'interrogazione più si appare sicuri di sé stessi, più si convince il nostro interlocutore che siamo preparati, più ci si sente capaci e, quindi, si migliora la qualità delle risposte. Il tutto (ovviamente!) a patto di aver studiato.
Vuoi altre dritte? Clicca qui!

Ansia al pensiero del proprio futuro
Essere giovani oggi non è facile: l'allarmismo è molto e i dati sulla crisi e sulla disoccupazione non aiutano. Preoccuparsi, però, non serve a niente!
Il modo migliore per non stressarsi in questo caso è essere consapevoli che si sta facendo tutto il possibile. Per contrastare le tue paure, quindi, non ti resta che studiare bene, farti consigliare da chi è più esperto di te e svolgere i tuoi compiti di studente o di lavoratore alle prime armi con coscienza.

Rapporto con i compagni
Come si fa ad essere popolari a scuola? Come si fa ad andare d'accordo con tutti e ad avere tanti amici? Non esiste una sola risposta a queste domande, ma, in compenso, esiste una sola cosa che assolutamente bisogna evitare: fingere di essere diversi da sé stessi.
Mostrarsi per quelli che si è in realtà è infatti la prima regola per poter trovare dei veri amici, quelli con cui instaurare un rapporto duraturo.
E con tutti gli altri che si fa? Sforzati di mostrarti il più possibile sereno e sorridente, cerca di non offendere ed esprimi la tua opinione in modo tranquillo. Pensi che possa non bastare? Ti sbagli: ricordati che gli altri (anche quelli che sembrano popolarissimi!) hanno i tuoi stessi identici probemi!

Il bullismo
La questione bullismo merita, invece, un discorso a parte. Quando l'antipatia nei confronti di qualcuno degenera e ci si sente presi di mira, infatti, è davvero difficile reagire nel modo giusto.
L'importante in questi casi e non farsi prendere dal panico o dalla vergogna e parlare apertamente con un adulto. Di sicuro in questo modo si arriverà a trovare una soluzione