Come diventare assistente di volo

Di Redazione Studenti.

Come diventare assistente di volo: cosa fa una hostess o uno steward, come candidarsi, quanto guadagna. Tutto quello che c'è da sapere

COME DIVENTARE ASSISTENTE DI VOLO

Come diventare assistente di volo
Come diventare assistente di volo — Fonte: istock

Quello dell'assistente di volo è da sempre un mestiere molto ambito: nonostante le difficoltà che una profesisone del genere porta con sé, sono tante le persone che aspirano a lavorare per una compagnia aerea.

La professione del Flight attendant (detta anche cabin crew, hostess, steward o personale di bordo) secondo il luogo comune permette di girare il mondo. Si tratterebbe inoltre di un lavoro leggero, con stipendi elevati e numerose agevolazioni, dai viaggi agli alberghi.

Bene: mettiasmo subito in chiaro che le cose non stanno proprio così.

ASSISTENTE DI VOLO COSA FA

È stressante e faticoso il lavoro in un Airbus, con 200 persone che, da una crew di 5 o 6 hostess o steward, si aspettano di essere rifocillate con panini e caffè anche nei voli che durano poco più di sessanta minuti. Si sta sempre in piedi, si corre per soddisfare tutte le richieste dei passeggeri e in un tempo molto limitato. Dopo aver fatto felicemente sbarcare tutti, si deve subito provvedere a mettere l'aereo di nuovo in ordine perché il volo di ritorno incombe.

Per la sicurezza a bordo il personale ha anche importanti responsabilità che non sempre sono facili da far rispettare, perché tra i passeggeri può esserci qualcuno che non vuole adeguarsi alle regole. Esibire sempre il sorriso sulle labbra ed essere cordiali richiede un alto grado di autocontrollo.

Nei viaggi lunghi il personale deve anche affrontare il jet-lag, cioè la differenza di fuso orario tra il luogo di partenza e quello di arrivo, che può causare problemi alla salute.

COME DIVENTARE HOSTESS

I requisiti richiesti per un flight attendant sono generalmente gli stessi in tutte le compagnie aeree: riguardano l'età, l'altezza, la formazione e le lingue straniere. Le esperienze precedenti costituiscono un vantaggio, ma non sono obbligatorie. È importante invece la comunicativa e la capacità di gestire le relazione umane. Come lo sono le lingue.

Non poche compagnie richiedono di risiedere vicino all'aeroporto base per essere disponibili velocemente in caso d'urgenza. Inoltre, si richiedono tatto e diplomazia, un approccio serio e decisivo con passeggeri difficili, una voce chiara e forte, voglia di teamwork, capacità di mantenere la calma in situazioni di stress e di emergenza, un comportamento gentile e rassicurante, sensibilità per persone angosciate o arrabbiate, velocità e efficacia, buone abilità di calcolo.

In possesso dei requisiti sopra citati, ci si candida direttamente sul sito della compagnia. Se le risorse umane sono interessate, arriva l'invito per un colloquio oppure un assessment center, vale a dire un colloquio collettivo con gli altri candidati alla posizione.

Entro poco tempo, generalmente entro una settimana, i candidati ricevono la comunicazione sull'esito della selezione. Chi è stato scelto viene inserito in un corso di training di qualche settimana in aula e a bordo sotto lo sguardo attento di personale esperto. Adempiuti con successo anche tutti gli altri passaggi, è ora di volare.

ASSISTENTE DI VOLO STIPENDIO

Quello dell'assistente di volo è un lavoro gratificante ma anche molto complesso
Quello dell'assistente di volo è un lavoro gratificante ma anche molto complesso — Fonte: istock

Oggi la tendenza del "low cost" influenza anche gli stipendi, che non sono più allettanti come quando esistevano solo le compagnie di bandiera. Ad un dipendente di primo impiego le compagnie nel Regno Unito pagano tra 15.000-18.500 Euro circa; a quelli con esperienza da 18.500 a 25.000 Euro circa. Secondo il caso si aggiungono un'indennità per Londra e le commissioni sulla vendita nell'aereo che vanno dal 5% al 10% per tutta la cabin crew.

Per la padronanza di più lingue (oltre ad un inglese fluente, naturalmente) si riceve un bonus. Tra i benefit spiccano:

  • assicurazione sulla vita
  • pensione aziendale
  • voli scontati

L'uniforme è fornita dalla compagnia.

Si vola circa metà dell'orario di lavoro, altre 75 a 85 ore sono impiegate a terra preparando l'aereo, compilare i moduli e partecipare ai briefing prima e dopo il volo. In media le compagnie offrono 30 giorni di ferie all'anno.

Link utili:

  • British Airways Careers
    Per lavorare come flight attendant a Gatwick e Heathrow per una delle compagnie "leader". Recentemente sono stati introdotti anche programmi di internship, vale a dire di tirocinio.
  • EasyJet
    Per testare l'abilità al ruolo, EasyJet permette anche di svolgere un breve test online, Try before you fly, per vedere se si ha la giusta attitudine al ruolo.
    EasyJet è la seconda compagnia "low cost" in Europa, e collega il Regno Unito con molti aeroporti anche in Italia. Il processo di assunzione prevede 4 step: candidatura online, test online, revisione della candidatura e giornata di valutazione
  • Ryanair
    Dalla base principale di Londra Stansted, ma anche da altri aeroporti inglesi, offre collegamenti "low budget" per tutta Europa. Le opportunità di lavoro sono moltissime e cambiano spesso. Se vuoi tentare, dai un'occhiata al database e vedi se c'è qualcosa che fa per te.
  • Bmi regional
    British Midland Airways opera principalmente da Heathrow con voli interni ed internazionali. Bmibaby copre il segmento "low cost". Tutti i benefit sono scritti a metà pagina, e vanno da un'assicurazione sulla vita a progresisoni di carriera, da 38 giorni di ferie l'anno ad aumenti salariali per anzianità.
  • Aviation Job Search
    Questo è un sito davvero molto utile: un portale di ricerca per lavori nei "cieli" in tutto il mondo.
  • Cabin Crew
    Un forum per chiunque desideri fare questo mestiere e scambiarsi opinioni, link e informazioni

Sai cosa vorresti diventare ma non sai come? Dai un'occhiata alle nostre guide: