Festa della Repubblica: frasi e citazioni sul 2 giugno

Di Redazione Studenti.

Festa della Repubblica, 2 giugno: le frasi e le citazioni sulla festa, sulla Costituzione e sulla bandiera italiana, il Tricolore

2 giugno, Festa della Repubblica: frasi e citazioni

Festa della Repubblica, 2 giugno: frasi e citazioni
Festa della Repubblica, 2 giugno: frasi e citazioni — Fonte: getty-images

La Festa della Repubblica si festeggia ogni anno il 2 giugno ed è la festa dedicata al passaggio dalla monarchia alla repubblica. Era il 2 giugno 1946 quando l’Italia, appena uscita dalla Seconda Guerra Mondiale, sceglieva con un referendum di scrivere una nuova pagina della sua storia, preferendo la Repubblica alla monarchia.

In occasione di questa ricorrenza è necessario fermarsi a riflettere sulla scelta repubblicana, con tutto ciò che ne è scaturito – come, ad esempio, la Costituzione promulgata il 1 gennaio del 1948. Celebriamo la festa della Repubblica del 2 giugno con le frasi e le citazioni sull'importante avvenimento.

Leggi anche: 2 giugno, Festa della Repubblica: perché si festeggia

2 giugno, festa della Repubblica: frasi celebri

Vuoi conoscere le più belle tra le frasi celebri riguardo la Costituzione e la Festa della Repubblica? Ecco la nostra selezione:

  • O la Repubblica o il caos. (Pietro Nenni)
  • Una delle offese che si fanno alla Costituzione è l’indifferenza alla politica. (Piero Calamandrei)
  • In questa Costituzione c’è dentro tutta la nostra storia, tutto il nostro passato, tutti i nostri dolori, le nostre sciagure, le nostre glorie: son tutti sfociati qui negli articoli. (Piero Calamandrei)
  • Dietro ogni articolo della Carta Costituzionale stanno centinaia di giovani morti nella Resistenza. Quindi la Repubblica è una conquista nostra e dobbiamo difenderla, costi quel che costi. (Sandro Pertini)
  • La costituzione è la prima fonte del nostro diritto positivo e il vero polo di orientamento anche nella questione tanto dibattuta della cosiddetta interpretazione evolutiva delle leggi. (Ugo La Malfa)
  • L’Assemblea ha pensato e redatto la Costituzione come un patto di amicizia e fraternità di tutto il popolo italiano, cui essa la affida perché se ne faccia custode severo e disciplinato realizzatore. (Umberto Terracini)
  • La Costituzione è il fondamento della Repubblica. Se cade dal cuore del popolo, se non è rispettata dalle autorità politiche, se non è difesa dal governo e dal Parlamento, se è manomessa dai partiti verrà a mancare il terreno sodo sul quale sono fabbricate le nostre istituzioni e ancorate le nostre libertà.
    (Luigi Sturzo)
  • La bandiera italiana è un vessillo di libertà conquistata da un popolo che - ha detto - si riconosce unito, che trova la sua identità nei principi di fratellanza, di eguaglianza, di giustizia. Nei valori della propria storia e della propria civiltà. (Carlo Azeglio Ciampi)
Ascolta su Spreaker.