Facoltà universitarie: sbocchi lavorativi e profili professionali in uscita

Di Redazione Studenti.

Sbocchi lavorativi delle facoltà di Lettere, Ingegneria, Giurisprudenza, Statistica, Scienze politiche, Filosofia e molto altro: la guida all'orientamento al lavoro

Sbocchi professionali dell'università

Quali sono i principali sbocchi professionali delle facoltà universitarie più scelte?
Quali sono i principali sbocchi professionali delle facoltà universitarie più scelte? — Fonte: getty-images

L'Università è una delle prime scelte che si prendono in considerazione al termine delle scuole superiori. Le altre sono gli ITS - Istituti Tecnici Superiori, l'AFAM - Alta Formazione Artistica, Musicale e Coreutica, la SSML, Scuola Superiore per Mediatori Linguistici o, più semplicemente, l'ingresso diretto nel mondo del lavoro.

Tutte scelte che presuppongono una forte motivazione a sostenere un percorso impegnativo, nell'ottica di collocarsi nel miglior modo possibile nell'ambito lavorativo che maggiormente interessa.

Ascolta su Spreaker.

Tra tutte l'Università è probabilmente la più conosciuta, e quella che proprio grazie alla sua fama gode di maggior prestigio anche tra le famiglie e nelle scuole. Ecco perché, quasi sempre, il primo passo di chi prende il diploma generalmente è proprio quello di cercare informazioni sulle varie facoltà, preparandosi ad eventuali test a numero chiuso.

Vediamo quindi nel dettaglio quali sono le principali facoltà presenti nel panorama universitario e quali sbocchi lavorativi sono associati a ciascuna.

Ingegneria: sbocchi lavorativi della laurea

La facoltà di Ingegneria è una delle più sicure nel panorama accademico per quel che riguarda il placement. Laurearsi in Ingegneria - quale che sia l'ambito, dal momento che ce ne sono moltissimi - significa innanzi tutto aver scelto un tipo di formazione molto tecnica che risponde a esigenze reali del mercato del lavoro.

Non solo: alcune eccellenze - come il Politecnico di Milano, ad esempio - hanno al loro interno programmi di orientamento e placement avanzati in grado di mettere in collegamento diretto studenti e aziende e favorire l'incontro e il collocamento.

Profili professionali della laurea in Ingegneria

Tra i profili professionali recenti che possono fare capo alla laurea in Ingegneria ci sono:

  1. Ingegnere robotico
  2. Ingegnere AI
  3. Ingegnere della sensoristica
  4. Specialista di machine learning

Per conoscere tutti i profili, ti consigliamo di dare uno sguardo all'approfondimento qui sotto, dove abbiamo raccolto non solo le diverse tipologie di corso presenti nella facoltà di Ingegneria, ma anche la spiegazione di ciascun profilo professionale:

Lettere, Filosofia o Scienze della comunicazione: sbocchi lavorativi della laurea

Che la laurea in Lettere, Filosofia o Scienze della comunicazione siano l'anticamera alla disoccupazione, si sente dire spesso. La buona notizia è che - anche se il mercato del lavoro è più articolato e per alcune professioni saturo rispetto ad altre lauree - non sempre è così. Oggi moltissime professioni del web che dieci anni fa non esistevano si sono affacciate al mondo del lavoro, e richiedono competenze sia tecniche che umanistiche: le lauree di questo tipo possono preparare al meglio un professionista della scrittura su web (e non solo).

Profili professionali delle lauree in Lettere, Filosofia o Scienze della comunicazione

Tra i profili professionali legati al web cui si può accedere con una laurea di tipo umanistico, abbiamo:

  1. Communication specialist o manager
  2. Addetto stampa, Press officer o Media relations specialist
  3. Social media manager o SMM
  4. Community manager
  5. Content writer o content specialist
  6. Copywriter

Spieghiamo tutto nel dettaglio nel nostro articolo dedicato alle lauree in Lettere, Filosofia e Scienze della comunicazione, che puoi trovare qui sotto per approfondire:

Per la magistrale invece segnaliamo il corso di laurea in Digital Humanities: dai uno sguardo!

Giurisprudenza e Scienze politiche: sbocchi lavorativi della laurea

I profili più classici che normalmente associamo alle lauree di tipo giuridico - avvocato, giudice, notaio, ad esempio - sono probabilmente nell'immaginario collettivo quelli che per primi vengono alla mente se si pemnsa al dopo-laurea.

La verità è che il mondo è cambiato, e così anche il profilo di chi esce da un percorso di studi in legge - declinato nei modi più disparati - ha acquisito ambiti di azione che prima non esistevano. Anche la semplice professione dlel'avvocato, ad esempio, oggi deve confrontarsi con questioni molto diverse da quelle di dieci anni fa: basti pensare alla fluidità del web e a quello che questo può comportare in termini di diritti e doveri in campo giuridico.

Profili professionali delle lauree in Giurisprudenza e Scienze politiche

tra le varie professioni che oggi investono questi nuovi ambiti, ricordiamo:

  1. Corporate social responsibility officer
  2. Gender and sustainability manager
  3. Esperto di diritto nella cybersecurity
  4. Giurista ambientale
  5. Esperto di diritto digitale

Per conoscere nel dettaglio cosa significa ciascuna voce e in cosa consista il lavoro di queste figure professionali, puoi dare uno sguardo qui:

Matematica e Statistica: sbocchi lavorativi della laurea

Dove si lavora con una laurea in Matematica o Statistica?

La risposta non è così immediata come avrebbe potuto esserlo un tempo. Un laureato in Matematica o in Statistica oggi può essere impiegato infatti in numerosissimi ambiti che dieci anni fa non esistevano neppure. Tutto il filone dell'analisi dei dati, ad esempio, particolarmente interessante per le aziende, apre tantissime prospettive a un laureato in ambito matematico o statistico.

Lauree in Matematica e Statistica: sbocchi lavorativi

Tra gli sbocchi lavorativi possiamo ricordare.

  1. Analista dei dati
  2. Data scientist
  3. Esperti di sicurezza informatica e aziendale

Per sapere esattamente come funzionino queste posizioni e quali siano le differenze fra l'una e l'altra, puoi dare uno sguardo al nostro approfondimento:

Laurea in Economia: sbocchi lavorativi

Le professioni del digitale hanno dato tantissimi sbocchi professionali ai laureati in Economia, alcuni dei quali impensabili fino ad alcuni anni fa.

Se infatti da un lato i laureati in Economia trovano un naturale sbocco nel lavoro in aziende private, grandi enti internazuionali o settore pubblico nell'analisi dei dati, è anche vero che oggi si occupano facilmente di digital marketing.

Allo stesso modo, chi si occupava di finanza in modo classico, oggi può trovare diversi sbocchi in ambito Fintech.

Tra gli sbocchi lavorativi dei laureati in Economia abbiamo:

  1. E-commerce manager
  2. Professionista di financial technology
  3. Digital marketing manager

Leggi l'approfondimento per scoprire di cosa si tratta: Sbocchi professionali della laurea in Economia