Test Medicina, facoltà alternative: laurea in Biotecnologie

Di Valeria Roscioni.

Tutto sul corso di laurea in Biotecnologie, una delle facoltà alternative per chi non passa il test di Medicina. Esami, materie e prospettive di lavoro

FACOLTA' ALTERNATIVE A MEDICINA: BIOTECNOLOGIE

Una delle alternative per gli studenti che non dovessero superare il test di medicina 2018 è quella di ripiegare su un corso di laurea in ambito scientifico, nell'ottica di prepararsi al meglio per il test dell'anno prossimo e per richiedere la convalida di alcuni esami.  Anche se manca ancora del tempo al giorno delle prove d’ammissione, non è affatto troppo presto per pensare a un piano B. Sei alla ricerca di una facoltà simile a Medicina che ti dia la possibilità di convalidare qualche esame e al contempo di prepararti al meglio per ritentare la prova di ammissione dell'anno prossimo? Perfetto: in questa guida troverai le informazioni riguardanti il corso di laurea in Biotecnologie.

TUTTO SUL CORSO DI BIOTECNOLOGIE

Biotecnologie: facoltà alternativa a Medicina
Biotecnologie: facoltà alternativa a Medicina — Fonte: istock

Con biotecnologia si intende l’utilizzo di organismi viventi per creare o modificare piante, animali, microorganismi o loro costituenti allo scopo di dare vita a creazioni in grado di migliorare la vita dell’uomo.
Vediamo insieme quali sono le materie che si studiano frequentando questo corso di laurea!

Laurea in Biotecnologie: materie ed Esami in comune con Medicina. Cominciamo subito col dire che l’unica certezza su cui puoi fare affidamento nel momento in cui scegli Biotecnologie come laurea alternativa a Medicina è che l’anno prossimo arriverai al test d’ingresso con una preparazione migliore dato che studierai molto le materie presenti nelle domande.
Per quel che riguarda gli esami in comune, quelli che potrebbero convalidarti al momento di un eventuale passaggio a Medicina, ricordati che ogni Università ha le sue regole in merito e quindi devi informarti in segreteria.
Ora entriamo nel dettaglio e vediamo quali sono le materie che studierai. Eccole:

  • Matematica
  • Statistica
  • Chimica
  • Fisica
  • Inglese
  • Biologia Cellulare e molecolare
  • Microbiologia
  • Genetica
  • Biochimica
  • Anatomia

Articolo 6: tutto quello che devi sapere

Laurea in Biotecnologie: la specializzazione. A seconda dell’ateneo in cui ti iscriverai, potrai scegliere una specializzazione diversa. In genere l’offerta formativa propone il campo agrario/veterinario, quello medico, quello farmaceutico e quello ambientale. La specializzazione potrà essere poi completata con la laurea magistrale. È importante considerare questi aspetti perché qualora tu non riuscissi a superare lo sbarramento del numero chiuso a Medicina potresti effettivamente pensare di portare a termine questo percorso di studi.

Un altro percorso da considerare: Test Medicina, facoltà alternative: Scienze biologiche

Laurea in Biotecnologie: possibilità di lavoro e sbocchi professionali. Stando a quanto riportato dal sito dell’Università degli Studi di Padova: “L'OCSE ha stimato che nel 2030 le biotecnologie contribuiranno alla produzione di più dell'80% dei prodotti farmaceutici, del 35% dei prodotti chimici e industriali e del 50% dei prodotti agricoli, con un impatto stimato del 2.7% del PIL globale”.