Facebook e Telefono Azzurro contro i suicidi dei giovanissimi

Di Redazione Studenti.

Telefono Azzurro e Facebook insieme per unico obiettivo: la prevenzione dei suicidi di bambini e adolescenti. Scopri come contattare gli psicologi e farti aiutare

SPECIALE SCUOLA 2017/2018

|Calendario scolastico| Temi di Italiano svolti

FACEBOOK E TELEFONO AZZURRO INSIEME PER AIUTARE I GIOVANI

Facebook e Telefono Azzurro insieme nella prevenzione dei suicidi
Facebook e Telefono Azzurro insieme nella prevenzione dei suicidi — Fonte: getty-images

E' partita nel 2014 la partnership tra Facebook e Telefono Azzurro per garantire e mettere a disposizione di persone a rischio suicidio un immediato servizio di assistenza, grazie all’attivazione di strumenti automatici in seguito alla digitazione nel motore di ricerca facebook di parole “a rischio”.

COME FUNZIONANO I NUOVI TOOL

Si tratta di un’operazione globale condotta da Facebook insieme a realtà locali dei rispettivi paesi in cui opera, associazioni che mettono a disposizione servizi e linee telefoniche per il pronto intervento e la gestione delle emergenze.  In Italia il compito è stato affidato a Telefono Azzurro attraverso il numero 19696 e con la chat http://consulenzaonline.azzurro.it/xchatty/chat.html, attivi 24/7.

Chi viene segnalato può quindi scegliere se contattare un amico, una linea di assistenza (in questo caso la linea 114 e l’1.96.96 di Telefono Azzurro) o ricevere suggerimenti di supporto.

SUICIDI E ADOLESCENZA: QUALCHE NUMERO

Suicidi e adolescenza sono purtroppo un binomio assai frequente anche nel nostro paese: nel periodo compreso tra 1 gennaio 2015 e 13 giugno 2016 il Centro Nazionale di Ascolto 1.96.96 e chat di Telefono Azzurro hanno gestito complessivamente 3806 casi. Di questi, 282 casi (il 7,4% del totale) riguardano richieste di aiuto e intervento per tentativi di suicidio o ideazioni, e di atti auto lesivi.  Il 47% delle richieste di aiuto ricevute riguarda ideazioni suicidarie o, nel 45% dei casi atti autolesivi. Gli altri casi riguardano tentativi di suicidio.

Nell’85,3% dei casi segnalati la richiesta di aiuto è fatta da un bambino/adolescente e l’84,4% dei casi contatta direttamente chi sta compiendo atti autolesivi / sta pensando al suicidio. Spesso il Centro Nazionale di Ascolto viene contattato da ragazze (77,8% dei casi), a volte amiche della persona in difficoltà (29,3% dei casi). Nella maggior parte dei casi il minore coinvolto in queste richieste di aiuto è solo uno (92,6% dei casi), adolescente in più di 1 caso su 2 (59,2% dei casi; 15-18 anni); spesso femmina (78,8% dei casi).

EMERGENZA DEPRESSIONE E SUICIDIO: A CHI RIVOLGERSI

SOS Il Telefono Azzurro Onlus presente h24, 365 giorni l’anno, alle linee 1.96.96, 114 Servizio Emergenza Infanzia, nella chat di azzurro.it e direttamente nelle scuole nazionali, da sempre mette le proprie competenze al servizio della sicurezza in rete.
Il servizio a breve verrà ulteriormente implementato, come annunciato dallo stesso Zuckerberg dal suo profilo. Facebook sta testando nuove funzionalità negli Stati Uniti: gli strumenti per la prevenzione saranno attivi anche per i post Live in tempo reale e verrà sperimentato l'utilizzo dell’intelligenza artificiale per facilitare l’identificazione di messaggi simili.
Per informazioni su come trovare supporto tutte le info sul Centro assistenza di Facebook: https://www.facebook.com/help/594991777257121/ e in caso di sospetta emergenza di un minore è importante contattare subito il numero di emergenza, 114 o 1.96.96.