Europa e PNRR: fai sentire la tua voce attraverso la consultazione online

Consultazione online del CNEL su giovani, Europa e PNRR. Partecipa al questionario e fai sentire la tua voce sul futuro dei giovani

Europa e PNRR: fai sentire la tua voce attraverso la consultazione online
getty-images

CONSULTAZIONE CNEL

Giovani, Europa e PNRR: dì la tua!
Fonte: getty-images

Cosa ne pensano i giovani di ambiente, parità di genere e welfare? Si sta facendo abbastanza per loro? Il PNRR risponde alle esigenze dei ragazzi? E quanto è importante l'Europa in questo processo?

Sono solo alcune delle domande contenute nella consultazione online che il CNEL sta facendo sui temi più cari ai giovanissimi, che finalmente potranno esprimersi su una piattaforma che raccoglie le loro opinioni e le processa perché arrivino alle istituzioni.

La consultazione pubblica è rivolta alle ragazze e i ragazzi tra i 14 e i 35 anni. Ha l’obiettivo di raccogliere le aspettative, le ansie ma anche le proposte dei giovani sull’Europa, gli effetti della pandemia, le modalità di rappresentanza giovanile e sul PNRR. Tra i temi sul tavolo ci sono l’ambiente, il lavoro, il welfare e la parità di genere, oltre all’impatto che la pandemia ha prodotto sui più giovani sia sul piano individuale che su quello economico e sociale. I giovani, infatti, hanno tassi di occupazione nella fascia 25-34 anni di 10 punti inferiore rispetto a quella 35-49 anni e stipendi molto più bassi rispetto ai loro genitori e ai nonni.

CONSULTAZIONE PUBBLICA SU EUROPA E PNRR

L’intento è quello di incentivare i giovani alla partecipazione e ridurre le distanze tra questa categoria di cittadini e le istituzioni pubbliche, con l’impegno del CNEL di recepire le richieste e le indicazioni della consultazione e riportarle al Parlamento e al Governo mediante un disegno di legge secondo le sue prerogative costituzionali. Le proposte dei giovani, in pratica, finiranno direttamente in parlamento.

La consultazione prova a dare voce ai giovani sulle preoccupazioni per il futuro a proposito di salari, sistema previdenziale, possibilità di acquistare casa e formare una famiglia e assistenza sanitaria territoriale. Un’attenzione particolare è riservata all’orientamento professionale.

Si trovano anche domande specifiche focalizzate sull'utilizzo di strumenti innovativi come la firma digitale per incentivare la partecipazione democratica, o la possibilità di istituire presso il CNEL un organismo rappresentativo dei cittadini più giovani.

Un consiglio in più