Esami universitari su piattaforma online: come funzionano, quali piattaforme vengono usate, come prepararsi

Siete alla ricerca di informazioni sugli esami universitari su piattaforma online? Vediamo insieme cosa sono e qual è il modo migliore di prepararsi.

Esami universitari su piattaforma online: come funzionano, quali piattaforme vengono usate, come prepararsi

Gli esami online

Siete degli studenti che hanno appena iniziato il percorso universitario o che hanno già intrapreso gli studi da un po’ di tempo? Gli esami sono un momento importante dell’anno accademico, con sessioni che si susseguono in modo tale da consentire il superamento delle prove e di poter avanzare con gli studi. Negli ultimi anni, il settore dell'istruzione è stato protagonista di grandi cambiamenti, sia per la pandemia, sia per la digitalizzazione. L’esempio tangibile di questi mutamenti sono gli esami universitari online. Questi hanno garantito il normale svolgimento delle attività accademiche anche con le restrizioni dovute al Covid-19. Ancora oggi, molti studenti sono in grado di sostenere gli esami anche a distanza. La rete e la tecnologia garantiscono flessibilità, un elemento da non sottovalutare per studenti e docenti universitari. Per sostenere gli esami online è sufficiente una connessione internet. Ci sono varie piattaforme che vengono utilizzate al giorno d’oggi. Nei prossimi paragrafi andremo a vedere quali sono, come preparare gli esami universitari su piattaforma online e come funzionano. 

Come funzionano gli esami universitari online

Come dicevamo, gli esami universitari su piattaforma online funzionano tramite l'impiego di determinati software o piattaforme specifiche, ideate e realizzate a questo scopo. A sceglierli sono le università o gli istituti presso cui state studiando, dopo aver analizzato le varie opzioni presenti sul mercato. Vi state chiedendo come funzionano gli esami universitari online perché non ne avete mai sostenuti con questa modalità? Andiamo a scoprirlo insieme. Se, invece, ancora non avete scelto la vostra facoltà fate questo Test orientamento universitario: scopri per quale facoltà sei più portato. Tornando alle prove online, per prima cosa è necessario che gli studenti si registrino sulla piattaforma scelta, in modo tale da poter verificare la propria identità. Questo processo normalmente avviene attraverso l’uso della webcam, di uno scanner per la carta di identità o qualunque altro mezzo sia necessario per verificare che la persona che sostiene l’esame sia effettivamente lo studente iscritto alla sessione e al corso di studi. Al termine della verifica, gli esaminandi potranno accedere all’esame online. Le piattaforme spesso richiedono dei codici per l’accesso o delle password, che devono essere fornite dal docente o dall’istituzione presso cui studiano. Per quanto riguarda, invece, la modalità di svolgimento questa dipende dalla tipologia di esame e dalla scelta dei professori. Questi possono essere dei test a risposta aperta, delle prove a risposta multipla, degli esercizi, in base anche al corso di studi e alla materia dell’esame in questione. Una parte importante degli esami universitari su piattaforma online è il monitoraggio durante lo svolgimento della prova. Si tratta di un elemento fondamentale per prevenire dei comportamenti scorretti, frodi da parte degli studenti. Le modalità dipendono dal tipo di software utilizzato. Le tecnologie possono controllare il movimento degli occhi durante la prova, tracciare altre attività svolte in contemporanea al computer utilizzato, come l’apertura di altre pagine, o rilevare dei suoni nell’ambiente in cui si trovano gli studenti.

In caso di problemi, viene inviata una segnalazione a chi di dovere, come ad esempio chi amministra l’esame. Al termine della prova gli studenti devono procedere all’invio. Le piattaforme registrano l’orario, se necessario, e gli esami vengono poi valutati. Questa fase può richiedere più o meno tempo, in base al docente, alla lunghezza dell’esame e al numero di persone che l’hanno sostenuto. Saranno gli insegnanti a fornire informazioni in merito. 

Come prepararsi per gli esami universitari online

Dopo aver visto come funzionano gli esami online, andiamo a vedere come prepararsi al meglio per sostenerli. Prima di tutto è necessario e fondamentale conoscere le regole che vengono applicate al momento della prova, per evitare errori che possono causarne l’annullamento. Inoltre, è consigliabile cercare i requisiti specifici per ogni esame prima di iniziare con la sua preparazione. Conoscere la piattaforma che si andrà a utilizzare, oltre alle linee guida e alla tipologia di domande che si troveranno, rappresenta un altro elemento utile agli studenti, che deve essere preso in considerazione. Prima di sostenere l’esame è consigliabile fare pratica con le simulazioni. Molti software mettono a disposizione degli studenti delle prove utili per familiarizzare con il tipo di domande, i tempi e la piattaforma stessa. Come verrà sicuramente indicato dai docenti e anche sul software, gli esaminandi dovranno assicurarsi di sostenere l’esame in un ambiente tranquillo. Parliamo di un posto che sia privo di elementi di distrazione, lontano da suoni che possono disturbare. Inoltre, sarà necessario avere una connessione a internet stabile, per evitare interruzioni. Si dovrà spegnere lo smartphone o lasciarlo in un'altra stanza. Per quanto riguarda il computer che si utilizza, il browser dovrà avere solo le finestre utili aperte.

Piattaforme utilizzate per gli esami universitari online

Andiamo ora a vedere quali sono le piattaforme più utilizzate per sostenere gli esami universitari online. Sempre più istituzioni stanno adottando queste modalità per lo svolgimento delle prove e anche voi potreste ritrovarvi alla prossima sessione a sostenere un esame a distanza

Moodle

Tra le piattaforme per gli esami online troviamo Moodle. Viene utilizzata anche per la gestione dei corsi. Si tratta di una valida opzione per l’apprendimento in rete, con soluzioni per le prove online. È un progetto open-source, dunque gratuito. L’interfaccia non è tra le più moderne. Si possono integrare dei plugin, con l’obiettivo, ad esempio, di impedire l’apertura di altre finestre durante lo svolgimento dell’esame. 

Easy LMS

Con questa piattaforma gli insegnanti possono creare degli esami in modo semplice. Si può scegliere tra diverse tipologie di domande: aperte, a risposta multipla, con immagini, video, ecc. È possibile anche impostare il tempo a disposizione e dare la possibilità di lasciare un feedback. Easy LMS è dotato anche di una sezione report che può risultare utile.

Blackboard

La terza opzione di cui vi parliamo è Blackboard, una piattaforma con delle funzionalità avanzate per creare gli esami online.

Mentre gli studenti stanno sostenendo la prova, gli insegnanti, o chi per loro, possono monitorare il loro avanzamento e valutare i risultati.

Ascolta il podcast sull'orientamento universitario

Ascolta su Spreaker.

Leggi altri contenuti di Università

Cosa fare dopo il diploma? Guarda il video

Un consiglio in più