Gli esami di maturità secondo Favij

Di Marta Ferrucci.

Come è andata la maturità di Favij, uno degli youtuber più famosi del momento? Leggi l'intervista che gli abbiamo fatto in occasione della maturità 2018 e dell'uscita del nuovo libro The Cage

LORENZO OSTUNI - THE CAGE

Lorenzo Ostuni, in arte Favij
Lorenzo Ostuni, in arte Favij — Fonte: redazione

Manca pochissimo all’inizio degli esami di Maturità 2018 e Lorenzo Ostuni, meglio noto come FaviJ, in occasione della presentazione del suo libro The Cage – uno di noi mente ci ha raccontato come è andata la sua maturità, ovvero un periodo in cui studiava dalla mattina alla sera e in cui mai avrebbe pensato di poter scrivere un libro. The Cage è un thriller a metà tra un romanzo e un videogame: Ray, il protagonista (creato a immagine e somiglianza di Favij) si risveglia in una cella, ha poche ore di tempo per capire dove si trova e individuare una via di fuga.

LA MATURITA' DI FAVIJ

Come è andato l'esame di maturità di Lorenzo Ostuni? All’esame ha preso 60, la materia che lo ha fatto più dannare è stata Chimica ed il consiglio per il primo scritto è: “siate voi stessi”.
Se il suo esame fosse un film sarebbe Pretty Woman,  se fosse un videogioco sarebbe Dark souls, un gioco in cui si muore spesso, perfetto per descrivere la maturità! Gli esami, infatti, li rivive spesso in sogno: un vero e proprio incubo.

Cosa ha fatto Favij il giorno prima dell’inizio degli esami? "Nulla di particolare ma studiavo un sacco, in Italiano ero bravo (meno in storia perché lì si studia un sacco e in matematica facevo veramente schifo…). I problemi sono arrivati con la seconda prova…."

All'orale ha portato una tesina sul cinema, la sua passione e - incredibile ma vero - durante il colloquio uno dei commissari è riuscito a metterlo in difficoltà sul montaggio video, argomento su cui era già espertissimo! E’ proprio vero che all’esame di maturità può succedere di tutto.

Se dovesse pensare ad un challenge per la maturità, sarebbe: “scrivi veloce mentre tenti di ricordare cosa hai studiato challenge”.

TATTICA MONDIALE DI COPIAGGIO SECONDO FAVIJ (DA NON COPIARE)

Favij è un ragazzo originale e mentre tutti individuavano trategie vincenti per nascondere i bigliettini, lui ha pensato di brevettarne una tutta nuova. In fondo, se tutti usano i bigliettini nascosti per copiare tirandoli fuori all’occorrenza, la novità poteva essere quella di non nascondersi e lasciarli lì, in bella vista. E così ha messo il bigliettino direttamente sul banco, convinto che nessuno avrebbe potuto pensare che fosse stato messo lì per copiare. E invece no: il prof lo ha beccato all’istante e gli ha messo 2!

Un augurio ai maturandi: “uscite dai! Basta studiare, prendetevi una vacanza”. E magari in spiaggia leggete The cage: potrebbe essere proprio questo il libro da cui il prossimo anno il Miur prenderà il brano per l’analisi del testo.

LA MATURITA' DI FAVIJ: VIDEO INTERVISTA