Esame terza media 2022: cosa succede se manca il Presidente di commissione

Di Redazione Studenti.

Se manca il Presidente di commissione, l'esame terza media 2022 si fa o si rimanda? Ecco cosa dice il Ministero e come ovviare al problema

ESAME TERZA MEDIA 2022

Esame terza media 2022: cosa succede se manca il presidente di commissione?
Esame terza media 2022: cosa succede se manca il presidente di commissione? — Fonte: getty-images

L'esame di terza media 2022 torna (quasi) alla normalità: due sono gli scritti reintrodotti dopo lo stop di questi due anni - italiano e matematica, non inglese - e il solito orale, da tenersi entro e non oltre il 30 giugno 2022.

I ragazzi si stanno preparando, anche grazie al fatto che i docenti della commissione sono tutti interni. Il presidente è invece il Dirigente scolastico: ma cosa accade se per una ragione qualsiasi non può essere presente il giorno dell'esame? La prova è valida? L'esame si rimanda?

COMMISSIONE ESAME TERZA MEDIA 2022

Per rispondere a questa domanda dobbiamo affidarci alle direttive del Ministero per l'esame di terza media 2022.

L’articolo 5 del DM n. 183/2019recita:

Al fine di consentire l’inserimento dei dirigenti scolastici preposti a istituti statali del primo ciclo di istruzione negli elenchi regionali, l’articolo 4, comma 4, del decreto ministeriale 3 ottobre 20l7, n. 741, recante norme per lo svolgimento dell’esame di Stato conclusivo del primo ciclo di istruzione, è sostituito dal seguente: «In caso di assenza o impedimento o di reggenza di altra istituzione scolastica, svolge le funzioni di presidente della commissione un docente collaboratore del dirigente scolastico, individuato ai sensi dell’articolo 25, comma 5, del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165.»

Questo significa, quindi, che se il presidente di commissione non può presenziare direttamente all'esame, gli è sempre possibile nominare un sostituto, senza spostare la data della prova.

Scopri le nostre guide per affrontare l'esame: