Esame terza media: come sarà la prova per gli alunni BES e DSA

Di Veronica Adriani.

Come sarà la prova per gli alunni con disabilità, disturbi dell'apprendimento e bisogni educativi speciali? tempi e modalità nel dettaglio

ESAME TERZA MEDIA

Cosa sappiamo finora sull'esame di terza media? Molto, in realtà, anzi, praticamnete tutto. Sappiamo che gli esami dovranno essere sostenuti nel periodo di tempo compreso tra l'ultimo giorno di scuola e il 30 giugno, che la prova sarà fondamentalmente un elaborato su una tematica scelta in classe, e che la prova Invalsi non sarà considerata requisito di accesso. sappiamo anche che quest'anno l'ammissione all'esame di terza media non è per nulla scontata, almeno a giudicare da quanto ha fatto sapere il MI.

ESAME TERZA MEDIA 2021 ALUNNI BES E DSA

Questa, la base dell'esame, uguale per tutti. ma cosa accade per gli alunni BES e DSA? Come sarà la prova per loro?

La prima cosa da tenere a mente è che nel caso di BES e DSA è importante che la scelta dlel'elaborato non sia fatta sulla base del programma scolastico tout court, ma su quella del piano educativo individualizzato (PEI) e del piano didattico personalizzato (PDP).

Una volta scelto l'argomento della prova, l'elaborato può avere diverse caratteristiche. È possibile presentare:

  1. Un testo scritto, di almeno 5000 battute
  2. Una presentazione anche in formato Power Point (o similari)
  3. Una mappa o un insieme di mappe
  4. Un filmato
  5. Una produzione artistica o tecnico-pratica o strumentale per gli alunni frequentanti i percorsi a indirizzo musicale

Anche la valutazione dell'elaborato deve essere fatta tenendo conto di quanto scritto nel PEI e nel PDP.

Attenzione: gli alunni con bisogni educativi personalizzati non certificati non possono usufruire di misure dispensative. Tuttavia, può essere loro riconosciuto l’utilizzo degli strumenti compensativi già previsti per le prove di valutazione orali in corso d’anno.

Fonte: istock