Esame terza media 2021: cosa succede se hai una o più insufficienze

Di Redazione Studenti.

Se hai una o più insufficienze rischi di non essere ammesso all'esame di terza media 2021? Ecco come funzionano i criteri di ammissione e i voti

ESAME TERZA MEDIA 2021

Ci siamo ritrovati spesso a parlare dell'esame di terza media 2021, quello conclusivo del primo ciclo di studi: con il secondo anno di DAD, infatti, la scelta di ridurre l'esame al solo orale con discussione di un elaborato, infatti, è stata quasi obbligata.

Abbiamo parlato naturalmente anche del voto di ammissione, per il quale ha dato precise indicazioni anche una FAQ del Ministero.

A preoccupare gli studenti è sempre la stessa cosa: la presenza di insufficienze. Cosa accade quando si ha una o più insufficienze? Si rischia la bocciatura? Vediamolo nel dettaglio.

ESAME TERZA MEDIA 2021: INSUFFICIENZE

La nota ministeriale 1865/2017 spiega che, anche nel caso di una o più insufficienze, un alunno può essere ugualmente ammesso all'esame. Non solo: lo stesso voto di ammissione all'esame può essere anche inferiore ai 6/10. Cosa significa nella pratica? Che anche se non hai il 6 in tutte le materie puoi ugualmente essere ammesso all'esame finale.

Ma è sempre così? No.

Nel caso in cui tu abbia una o più insufficienze gravi, rischi di non essere ammesso se la Commissione ritiene che la tua preparazione non sia adeguata. In quel caso, però, i professori sono tenuti a motivare adeguatamente la loro scelta.

In sostanza, quindi: avere delle insufficienze non significa automaticamente rischiare la bocciatura, perché i fattori che comportano una sicura non ammissione sono due:

  • non aver frequentato almeno tre quarti del monte ore personalizzato;
  • essere incorsi nella sanzione disciplinare della non ammissione all’esame.
Fonte: getty-images