Tracce temi prova di italiano esame terza media 2018: presentate al Miur

Di Maria Carola Pisano.

Esame di terza media 2018: scopri le tipologie e le tracce dei temi di italiano resi noti dal Ministero dell'Istruzione

TRACCE TEMI ESAME TERZA MEDIA

Esame terza media 2018: le tracce dei temi per la prova di italiano
Esame terza media 2018: le tracce dei temi per la prova di italiano — Fonte: istock

La prova di italiano dell'esame di terza media è cambiata: non ci saranno più i temi tradizionali sul vissuto degli studenti o le lettere agli amici, ma tre nuove tipologie di tracce ideate dai prof secondo le linee guida del Miur presentate a gennaio. Il nuovo esame di terza media, come fa notare il linguista Luca Serianni a capo della task force del Miur per rimodulare l'esame stesso: "deve essere strutturato per favorire il successo di tutti gli studenti". Ed è proprio una struttura quella che è stata data anche alla prova di italiano che non prevederà più tracce come tradizionali temi o lettere all'amico, ma consisterà in tre diverse tipologie di cui il Miur ha pubblicato anche gli esempi. Durante l'esame di terza media lo studente potrà scegliere una delle tre tracce diverse tra le seguenti tre tipologie (che però potranno essere anche mixate tra loro). Guarda qui tutti gli esempi forniti dal Miur delle tracce dell'esame di terza media di italiano.

TIPOLOGIA A PROVA D'ITALIANO ESAME TERZA MEDIA

Nel documento presentato dal Miur si trovano gli esempi di tracce per la prova di italiano di terza media che sono utili tanto agli studenti, per confrontarsi con le prove che troveranno in sede d'esame, tanto per i docenti che dovranno scegliere - a partire dagli esempi dati - le tracce per le loro classi. Le tracce della tipologia A dell'esame di terza media di italiano del 2018 sono:

  • Testo narrativo: si parte da un testo modello - quello inserito fra gli esempi del Miur è un testo sul traffico del libro Isole. Guida vagabonda di Roma di Marco Lodoli - per il quale si propongono esercizi di riscrittura che prevedono un cambiamento del narratore, un cambiamento della temporalità e del punto di vista, l'inserimento di nuovi personaggi e la loro caratterizzazione. Gli ambiti da cui i docenti possono prendere ispirazione  sono i più vari: dagli argomenti affrontati in classe a testi letterari di diverso genere. Leggi la nostra guida per il testo narrativo.
  • Testo descrittivo: per questa traccia si deve scrivere per descrivere, appunto, qualcosa al lettore: che sia un ambiente, un personaggio, una situazione. La descrizione permette di esercitare l'attenzione, la memoria e l'osservazione. Come esempi di prove il Miur fornisce la descrizione di un quadro di Renoir; la descrizione della propria scuola; la descrizione di un oggetto per convincere i propri genitori all'acquisto.

TIPOLOGIA B: TESTO ARGOMENTATIVO

La seconda è la tipologia B e prevede il testo argomentativo, un testo in cui lo studente dovrà argomentare le proprie opinioni partendo da un tema dato sotto forma di questione o di un brano che tratta una tematica precisa. Il testo argomentativo potrà essere scritto secondo diverse modalità:

  1. Sottoforma di dialogo tra due interlocutori con opinioni diverse;
  2. Sviluppo di una tesi e di un'argomentazione contraria;
  3. Redazione di un verbale di una discussione che deve portare a una decisione;
  4. Riscrittura di un breve testo argomentativo che abbia un punto di vista diverso rispetto a quello del brano proposto.

La traccia fornita dal Miur come esempio della tipologia B dell'esame di italiano di terza media 2018 è un brano tratto dal Marcovaldo di Italo Calvino. A partire dal testo, lo studente dovrà spiegare la propria opinione ed argomentare, usando anche riferimenti a testi o altri autori, con l'obiettivo di sostenere la propria opinione. Leggi la nostra guida per affrontare il testo argomentativo.

TIPOLOGIA C COMPRENSIONE E SINTESI DI UN TESTO

La tipologia C dell'esame di italiano di terza media ha l'obiettivo di valutare la capacità di comprensione e sintesi di un testo dello studente. Il testo dato può essere letterario, divulgativo, scientifico e lo studente sarà chiamato a riscriverlo. La riscrittura del testo può essere di diverse forme:

  • Parafrasi di un testo poetico;
  • Riassunto;
  • Riscrittura per sintesi più stringenti;
  • Riscrittura con selezione delle informazioni.

Nel caso di un testo poetico, secondo il documento del Miur, lo studente dovà riconoscere le figure retoriche; mentre per un testo di divulgazione scientifica si potrà fare un riassunto, dopo averne compreso e valutato le informazioni. L'esempio della traccia di comprensione e sintesi del testo fornita dal Miur è di un testo di Diario Notturno di Ennio Flaiano. Una volta letto il testo, dovrai rispondere a diverse domande sul brano per dimostrare di averlo capito. Leggi la nostra guida che, passo dopo passo, ti spiega come si fa un riassunto.

Come sappiamo, il giorno della prova di italiano i professori dovranno estrarre le tracce da tre terne proposte. Le terne però potranno contenere anche tracce di tipologie mixate. Quindi, ad esempio, ci potranno essere tracce che vi chiederanno sia di riassumere un testo sia di produrre un testo - narrativo, descrittivo o argomentativo - a partire dalla traccia data. Come specificato anche dalla Ministra Fedeli "gli studenti di terza media sono in grado di sostenere queste tracce perché sono prove con le quali si esercitano già. Ciò che c'è di diverso è che d'ora in avanti l'esame di terza media avrà una forma strutturata".

Leggi tutte le news sulle nuove tracce per l'esame terza media 2018, le novità sulla commissione esaminatrice e quelle che riguardano le prove Invalsi della terza media: