Esame orale maturità 2019, come sfoggiare un italiano perfetto

Di Valeria Roscioni.

Esame orale maturità 2019, niente può farti fare bella figura quanto un italiano perfetto. Ecco le dritte per sfoggiarlo senza intoppi

ESAME ORALE MATURITÀ 2019

Giusto studiare, ma occhio agli errori d'italiano durante l'esposizione!
Giusto studiare, ma occhio agli errori d'italiano durante l'esposizione! — Fonte: istock

Sei fra quelli che sognano di fare l'orale perfetto? Se così fosse, sappi che ti aspetterà una bella sessione di studio dopo i due scritti della maturità 2019. Innanzi tutto, dovrai ripassare a menadito la tesina e cercare di immaginare quali saranno le possibili domande che i commissari (interni ed esterni) ti faranno a partire da quella.

Dovrai poi ripassare mentalmente le due prove scritte (prima e seconda, dato che la terza non sarà più eggetto d'esame a partire dal 2019) e cercare di capire quali sono gli errori che hai fatto, per poterne discutere di fronte ai commissari. In ultimo, dovrai essere sicuro di aver ripassato proprio tutto il programma di ogni materia. Ti senti tranquillo? Sì? Beh, sappi che potrebbe non bastare!

Non ci credi? E invece è proprio così. Per impressionare la commissione, tutto ciò è utile ma non serve a niente se poi ti esprimi in un italiano che in un momento di sfrenato ottimismo potrebbe al massimo essere definito “approssimativo”. I maturandi devono infatti riuscire a strutturare le loro risposte rapidamente e in modo da dare vita ad un discorso fluente che preveda l’utilizzo delle parole giuste e dei corretti modi e tempi verbali.

Banale? Scontato? Niente affatto: sono molti i professori che storcono il naso durante l’orale. Vuoi evitare di correre questo rischio? Segui le nostre cinque dritte!

  1. Utilizza il giusto linguaggio tecnico. Se esiste, va usato: occhio ai termini che usi, quindi, nel descrivere gli stilemi di un autore, nell'analizzare una poesia, o nel descrivere un fenomeno fisico.
  2. Esiste un italiano da maturando. Dopo cinque anni ci si aspetta da te un linguaggio adeguato al contesto: stai per lasciare la scuola ed entrare nel mondo dell'università o del lavoro e i prof. si aspettano che il tuo linguaggio sia formale al punto giusto. Nessuna esistazione in fatto di verbi, frasi ben strutturate e linguaggio scorrevole saranno caldamente apprezzati.
  3. Un buon italiano ti salva la vita...e l'esame. Se non sai rispondere del tutto a una domanda, cerca di argomentare la risposta meglio che puoi. Servirà a distogliere l'attenzione dalla tua preparazione e concentrarla sulla forma.
  4. Il linguaggio dello studente modello esiste, eccome. Esprimersi in modo fluente serve a comunicare un ottimo messaggio: ho studiato a sufficienza e sono pronto a sostenere questo esame. E così, anche se non sei uno studente modello al 100%, la tua passione arriverà lo stesso alla commissione.
  5. Mai senza il dizionario. Da adesso fino al giorno dell'esame, il dizionario sarà il tuo fedele compagno di studi. Cerca il significato delle parole che non capisci e dai anche uno sguardo ai sinonimi: ti saranno utili!

Tutto questo non ti fa ancora sentire sicuro? Allora consulta le nostre guide: