Esame di maturità, ecco la sorpresa del Miur ai maturandi

Di Marta Ferrucci.

Esame di maturità 2017, dal Miur arriva una novità per andare incontro agli studenti. Ecco di cosa si tratta

SPECIALE MATURITA' 2018

|Date maturità 2018| Tesine | Gruppo Fb maturità 2018 |

NEWS MATURITA' 2017

Fonte: redazione

Il Miur sta diventando sempre più social: ce ne siamo accorti dalle comunicazioni su Youtube, dai followers su Twitter che aumentano a dismisura, da come e dove si danno le comunicazioni ai maturandi. Il Ministero, preso atto del fatto che i ragazzi vivono ormai sui social, lancia messaggi laddove sa che li leggeranno, dove li troverà al 100%. E così ecco la comunicazione delle tracce della maturità su Youtube, gli annunci su Twitter e Facebook, gli ashtag che diventano più popolari che mai.

L'ultima novità saranno i consigli ai maturandi dal Ministero, annunciata pochi giorni fa nel comunicato stampa sui nomi dei commissari esterni. Di cosa si tratta? Nell'avvertire i maturandi che le commissioni della maturità 2018 erano consultabili nel motore di ricerca del Miur, la ministra Fedeli dichiarava che “Nei prossimi giorni, nell’ambito della campagna di comunicazione che abbiamo voluto dedicare alle studentesse e agli studenti, pubblicheremo consigli video su come prepararsi e su come affrontare le prove. Abbiamo coinvolto personalità di spicco che sapranno parlare con semplicità alle ragazze e ai ragazzi, mettendo la propria esperienza a disposizione di chi deve sostenere l’Esame”.
 

I CONSIGLI DEL MIUR PER LA PRIMA PROVA DI MATURITA' 2017

Giovedì 7 giugno finalmente la sorpresa è arrivata: si tratta di un video con i consigli per la prima prova della maturità 2017 del Professor Luca Serianni, docente di Storia della lingua italiana della Sapienza di Roma, attraverso la pagina Facebook del Miur che si possono così riassumere:

  • Dedicate i primi cinque minuti alla riflessione sulla traccia da scegliere e almeno quindici minuti a scrivere una scaletta, vincendo la tentazione di riempire comunque la pagina bianca davanti a voi.
  • Molto importante è la rilettura finale. È ovvio che non ci devono essere errori di italiano, ma, soprattutto in un esame, possono venire dei dubbi. Se vi viene un dubbio guardate il vocabolario.
  • Leggere abitualmente ogni giorno un editoriale dei grandi quotidiani. I grandi editorialisti sono dei modelli eccellenti di scrittura.