Esame di maturità, la sessione straordinaria 2018

Di Marta Ferrucci.

La sessione straordinaria della maturità rappresenta l'ulteriore opportunità che viene data ai maturandi di svolgere scritti e orali dell'esame di Stato quando impossibilitati a svolgerli nelle date ufficiali o in quelle supplettive

COS'E' LA SESSIONE STRAORDINARIA DELLA MATURITA'?

Cos'é e come funziona la sessione straordinaria della maturità
Cos'é e come funziona la sessione straordinaria della maturità — Fonte: istock

La sessione straordinaria dell'esame di maturità rappresenta un ulteriore opportunità di svolgere gli scritti e l'orale dell'esame di Stato quando il candidato, per motivi che devono essere certificati e verificati, non ha la possibilità di presentarsi all'esame nelle date ufficiali ne' in quelle stabilite per le prove supplettive. Si tratta, in sintesi, della terza e ultima possibilità.

COME FUNZIONA LA SESSIONE STRAORDINARIA DELLA MATURITA'

Se i maturandi non potranno sostenere l'esame di maturità nelle date stabilite a giugno (che quest'anno ricordiamo si svolgeranno il 21, 22 e 26 giugno) e neanche nelle date supplettive definite dal Miur (prima prova il 4 luglio, seconda prova il 5 luglio, terza prova il 9 luglio e orale nei giorni successivi), sarà la commissione d'esame a decidere se le motivazioni presentate dai candidati sono valide e, nel caso, sarà il Miur a definire la data sulla base delle informazioni fornite dal dirigente scolastico.

ULTIME NEWS SULLA MATURITA' 2018

Scopri le ultime news sull'esame di Stato: