Esame di maturità 2022: 5 consigli per preparsi senza stress (da chi l'ha superata)

Di Marta Ferrucci.

Affrontare la maturità 2022 senza stress è possibile! Ecco i cinque consigli di chi l'ha fatta e superata con successo.

5 consigli per preparasi alla maturità senza stress

Esame di maturità e stress devono per forza andare a braccetto? Assolutamente no! Ecco i consigli di chi l'ha già superato senza troppo stress (e senza essere un secchione) per superare la prima prova maturità 2022 e affrontare l'orale con l'esposizione della tesi di diploma.

Ragionate solo con la vostra testa

Non date ascolto a chi vuole darvi consigli a tutti i costi su come preparavi, studiare, organizzarvi. Affrontate questa avventura con la vostra testa, dando ascolto solo alle vostre emozioni e sensazioni. Non ci sono caduti sul campo durante l’esame di maturità, nessuno è mai morto! Se ce l’hanno fatta altri, potete farcela anche voi.

5 consigli per la maturità da chi l'ha fatta
5 consigli per la maturità da chi l'ha fatta — Fonte: getty-images

Date all’esame di maturità la giusta importanza. Cosa significa? Ne’ troppa, ne’ troppo poca

Considera quest’esame come fosse una verifica in più, alla stregua delle ultime verifiche dell’anno. Quando sarai seduto ad affrontare lo scritto ti sembrerà di fare una delle tante prove che hai già svolto nel corso dell'anno.

Dedicate del tempo a voi, non pensate solo allo studio

Quando organizzerete lo studio per l’esame – ma in generale questo vale per tutti i momenti di studio intenso - non riempite ogni spazio con nuove cose da studiare. Riservate del tempo ai vostri interessi, hobby… insomma non soffocate sotto le incombenze scolastiche. La mente ha bisogno anche di respirare altro, distrarsi… per poi poter riprendere meglio di prima. Non tutto l’anno della quinta deve girare intorno alla maturità, non tutto il vostro tempo dovrà girare sempre intorno allo studio.

Non ripassate dai libri (ma occhio alle premesse)

Durante l’anno è importante schematizzare quanto più possibile, soprattutto quando si parla di materie umanistiche. Prima dei compiti in classe e a maggior ragione, prima dell’esame di maturità, può essere utile ripassare direttamente dagli appunti e dagli schemi, che racchiudono gli argomenti più importanti e forniscono subito, in un colpo d’occhio, le informazioni necessarie. Il ripasso dagli schemi è utile per evitare di tornare sui libri ma la premessa indispensabile è che, durante l’anno, abbiate studiato in questa modalità, ovvero schematizzando.

Durante l’anno è importante schematizzare quanto più possibile, soprattutto quando si parla di materie umanistiche. Prima dei compiti in classe e a maggior ragione, prima dell’esame di maturità, può essere utile ripassare direttamente dagli appunti e dagli schemi, che racchiudono gli argomenti più importanti e forniscono subito, in un colpo d’occhio, le informazioni necessarie. Il ripasso dagli schemi è utile per evitare di tornare sui libri ma la premessa indispensabile è che, durante l’anno, abbiate studiato in questa modalità, ovvero schematizzando.

I giorni prima vi sembrerà di non sapere nulla: è normale

Il vuoto di memoria prima di un compito in classe, un’interrogazione, un’esame… è normale. E’ l’ansia a fare questo brutto scherzo ma quando affronterete concretamente la prova, dovrete rispondere ad una domanda precisa o affrontare un determinato tema… tutto vi apparirà più chiaro.

Le ultime novità da conoscere: