Commissari esterni: quanto li pagano per la Maturità 2015?

Di Tommaso Caldarelli.

Commissari esterni Maturità 2015: quanto costa la commissione d'esame? Scoprilo con noi!

SPECIALE MATURITA' 2018

|Date maturità 2018| Tesine | Gruppo Fb maturità 2018 |

COMMISSARI ESTERNI MATURITA' 2015: QUANTO LI PAGANO? Gli esami di maturità sono dietro l'angolo: l'annuncio delle materie affidate ai commissari esterni è ormai acqua passata e gli studenti attendono solo che il Miur pubblichi i nomi dei commissari esterni per poter dare il via alla caccia alle informazioni. Tra questa ve ne è una che ogni anno accende più di qualche polemica: quanto vengono pagati i membri esterni delle commissioni? I temutissimi commisari esterni e il presidente hanno un costo ben preciso che in molti reputano eccessivamente elevato.

Leggi: Commissari Esterni Maturità 2015: come scoprire chi sono

COMMISSIONI MATURITA' 2015: LO STIPENDIO DEI PROF. Per rispondere a questa domanda, basta fare riferimento all'atto legislativo, il Decreto Interministeriale 24 maggio 2007, del Ministero dell'Istruzione che chiarisce, appunto, come devono essere pagati i commissari d'esame. Lo stipendio dei vostri professori si divide in due parti: c'è una quota fissa e una quota che dipende dalla distanza fra la scuola in cui il prof è commissario, e la sua residenza.

Da non perdere: Commissari esterni Maturità 2015: tra i nomi anche prof universitari?

COMMISSARI ESTERNI MATURITA' 2015: QUOTA FISSA E QUOTA MOBILE - La quota fissa per il presidente di commissione ammonta a 1200 €, il commissario esterno ha diritto a 911 €, il commissario interno ha 399€ di stipendio fisso. Dopodiché ogni commissario ha diritto alla quota per lo spostamento che va da 171 € nel caso in cui la scuola sia nel comune di residenza del commissario o comunque poco distante, fino a oltre 2000 euro in più, se la scuola è davvero molto distante (quasi 2 ore di viaggio) dal proprio comune di residenza. C'è poi anche un piccolo rimborso nel caso il commissario venga impiegato anche negli esami preliminari, ovvero quelli che devono essere somministrati agli studenti che affrontano la maturità da privatisti: questi devono prima effettuare dei pre-esami, e poi l'esame vero e proprio. Per ogni materia preliminare, il commissario prende 15 €: ma gli studenti, invece, per fare la maturità, chi li paga? Nessuno ovviamente.