Elementi architettonici della chiesa romanica

Di Redazione Studenti.

Caratteri generali degli elementi architettonici della chiesa romanica: disegno, interno, descrizione delle caratteristiche dell'arte romanica

CHIESA ROMANICA

Chiesa romanica: elementi architettonici
Chiesa romanica: elementi architettonici — Fonte: getty-images

La chiesa romanica si riconosce attraverso alcune caratteristiche peculiari:

Nella fase iniziale, si ha una pianta basilicale a tre navate con absidi adiacenti. Di contro, nella fase successiva si ha una pianta a croce latina e un transetto.

Nella chiesa sotterranea, chiamata cripta, si ha un presbiterio ingrandito e più rialzato. Sul presbiterio abbiamo l'altare con ciborio, candelabro, cattedra vescovile, pulpito. Troviamo anche un tiburio ottagonale con lanterna sull’intersezione del transetto con la navata centrale e delle trombe coniche per il raccordo fra il quadrato di base e il tiburio poligonale.

Fondamentali sono anche i pennacchi, o spicchi sferici, per il raccordo del quadrato di base e l’apice della cupola.

Nella navata centrale troviamo la relativa crociera, doppia delle laterali. le campate centrali sono scandite da pilastri grandi e piccoli alternativamente, talvolta c'è l'uso delle colonne.

I pilastri di campata a sezione cruciforme sono a otto spigoli per legare le crociere e le campate collegate, e un arco a tutto sesto per il raccordo delle campate maggiori e minori.

CHIESA ROMANICA: TETTO E VOLTA

Nella chiesa romanica il tetto a capriata è sostituito da:

  • volta a botte (all’inizio)
  • volta a vela
  • volta a crociera (costoloni)

La linea di colmo, con chiave di volta, è rialzata (quella romana è orizzontale).

I capitelli sono di forma:

  • cubica
  • a stampella
  • in stile pseudo-corinzio

CARATTERISTICHE ESTERNE DELLA CHIESA ROMANICA

Per decorazione si usano colonne ofitiche (o annodate). Gli spigoli della base delle colonne son protetti da “foglie”.

Per l’illuminazione delle navate si usano finestre monofore a doppia strombatura. La facciata è a capanna o a frontone dotata di rosone e, qualche volta, da pulpito esterno.

I fianchi sono rafforzati da contrafforti, mentre le arcatelle, o archetti pensili, si trovano al di sotto della linea del tetto.

C'è una serie di monofore, bifore ecc. sulla facciata e/o alle absidi a formare gallerie cieche. Il portale è a strombatura piuttosto accentuata. Il protiro davanti al portale se lo stesso è inserito a filo del muro, mentre il campanile cuspidato è staccato e nelle immediate vicinanze della chiesa o inserito nella facciata (talvolta due, disposti uno per lato).

Il chiostro si trova a fianco della chiesa, mentre il battistero esterno è a pianta centrale, circolare o ottagonale.