Draghi al Quirinale e nuove regole per la maturità 2022? Cosa succede se cambia il Governo

Di Maria Carola Pisano.

Se Draghi salisse al Quirinale con ogni probabilità cambierebbe il Ministro dell'Istruzione: in questo caso ci sarebbe anche una nuova maturità?

MATURITÀ 2022: NUOVO MINISTRO, NUOVE REGOLE?

Inizieranno il 24 gennaio le votazioni per eleggere il nuovo Presidente della Repubblica e tra i nomi papabili spunta anche quello dell'attuale Presidente del Consiglio Mario Draghi. Una simile eventualità però, poiché l'ufficio di Presidente della Repubblica è incompatibile con qualsiasi altra carica, finirebbe con le dimissioni di Draghi prima dell’insediamento al Quirinale. 

MATURITÀ 2022, COSA SAPPIAMO FINORA

A quel punto sarebbe necessario un rimpasto di Governo, i tecnici andrebbero rimpiazzati e cambierebbe probabilmente anche il Ministro dell'Istruzione Patrizio Bianchi. L'uscita di scena dell'attuale Ministro dell'Istruzione potrebbe comportare anche un cambio di direzione rispetto alla direzione intrapresa per l'esame di maturità 2022

Cosa sappiamo finora sulla maturità 2022? Le anticipazioni rivelano che ritornerà lo scritto, che gli studenti dovranno preparare una tesi di diploma e parlarne durante il colloquio. Il MI dovrebbe dare notizie certe entro gennaio ma, stando anche all'ipotesi Draghi al Quirinale e conseguente cambio di guarda all'Istruzione, i termini potrebbero cambiare, così come potrebbe cambiare anche l'impianto stesso della maturità. 

Fonte: ansa

Le ultime news: