Don Chisciotte, il riassunto

Di Francesca Ferrandi.

Don Chisciotte della Mancia: riassunto breve e dettagliato del romanzo di Miguel de Cervantes. Trama e analisi del significato

SPECIALE SCUOLA 2017/2018

|Calendario scolastico| Temi di Italiano svolti

DON CHISCIOTTE, RIASSUNTO – Don Chisciotte della Mancia (in spagnolo El ingenioso hidalgo don Quijote de la Mancha) è il capolavoro letterario dello spagnolo Miguel de Cervantes ed è considerato come il testo più rappresentativo della letteratura spagnola, nonché come il primo romanzo della letteratura occidentale. Protagonista dell’opera è Don Chisciotte della Mancia, squattrinato hidalgo ma, al contempo, grande sognatore, capace di guardare oltre ciò che la realtà impone. Accompagnato dal suo scudiero, Sancio Panza, Don Chisciotte è il simbolo dell’uomo moderno che combatte contro un mondo che non lascia spazio all’immaginazione, che annichilisce le aspirazioni insite nell’essere umano.
Vuoi saperne di più sul Don Chisciotte? Abbiamo preparato per te due riassunti: uno breve, per un’infarinatura generale sul romanzo, l’altro dettagliato, per uno sguardo più approfondito.

Guarda anche: Riassunto del don Chisciotte in lingua spagnola

DON CHISCIOTTE, RIASSUNTO BREVE – Alonso Chisciano, un signore di campagna appartenente alla bassa nobiltà e residente nella povera regione della Mancia, decide, ispirato dalle avventure dei romanzi cavallereschi di cui è instancabile lettore, di diventare cavaliere e partire in cerca di avventure. Assunto il nome di Don Chisciotte il cavaliere esce in sella al suo ronzino, ribattezzato Ronzinante, e dà il via alle proprie imprese: gli esiti, però, si rivelano sin dal principio fallimentari e, picchiato e ammaccato, Don Chisciotte è costretto a tornare a casa.

Focus: Valori e ideali della letteratura cavalleresca

RIASSUNTO BREVE DEL DON CHISCIOTTE - Una volta guarito, il cavaliere non si dà per vinto: accompagnato da un contadino della zona nominato suo scudiero con il nome di Sancio Panza, Don Chisciotte intraprende nuove avventure che puntualmente si trasformano in disfatte, tra cui la battaglia contro i mulini a vento è senza dubbio la più famosa. Il romanzo poi si interrompe e riprende con una nuova sezione, ambientata dieci anni più in là con il tempo. I due, pieni di fiducia e aspettative, arrivano a Barcellona dove il cavaliere della Bianca Luna (ovvero l’amico Carrasco) sfida don Chisciotte, sconfiggendolo e ordinandogli di tornare al suo paese. Fedele ai dettami della cavalleria, don Chisciotte obbedisce e, tornato a casa, si ammala e muore.

Approfondisci: Commento approfondito al Don Chisciotte

DON CHISCIOTTE, RIASSUNTO DETTAGLIATO – Il Don Chisciotte della Mancia si divide in due sezioni: una prima, scritta intorno agli anni che vanno dal 1598 al 1604; l’altra, la seconda, che venne pubblicata solo nel 1615. Le avventure vedono come protagonista don Alonso Chisciano, un hidalgo della Mancia che, da appassionato lettore di romanzi cavallereschi, inizia a non saper più distinguere la realtà dalla finzione. È così che, innalzatosi a paladino di giustizia, pace, difesa degli oppressi e dei più alti valori, si convince di essere un cavaliere errante e prende la decisione di mettersi alla ricerca di nuove avventure per proteggere i più deboli.

Da non perdere: Tutti gli appunti di Letteratura Spagnola

DON CHISCIOTTE, RIASSUNTO PER CAPITOLI – Ribattezzatosi don Chisciotte e convinto di poter ottenere la corona di Imperatore di Trebisonda grazie alle proprie imprese, il cavaliere si mette quindi in sella al proprio ronzino, cui dà il nome di Ronzinante e, per tener fede agli ideali della cavalleria, sceglie una dama da servire e da amare: si tratta della principessa Dulcinea del Toboso, sotto le cui fantastiche vesti frutto della fantasia di Don Chisciotte si cela la contadinella Aldonza Lorenzo. Dopo una prima avventura, finita piuttosto male, Don Chisciotte torna a casa e decide di ingaggiare uno scudiero, ricordandosi che nessun cavaliere che si rispetti ne ha mai potuto fare a meno: la sua scelta ricade quindi su un ignorante popolano, Sancio Panza, il quale viene convinto con la promessa di poter governare un’intera isola una volta terminate le avventure.

Vedi anche: Il paradosso nella follia di Don Chisciotte

DON CHISCIOTTE, RIASSUNTO CAPITOLO PER CAPITOLO – Hanno così inizio le avventure di don Chisciotte e Sancho Panza che si trasformano quasi sempre in disastri preannunciati: dopo aver scambiato un mulattiere per un ladro e cercato invano di porre fine ad una zuffa, l’errante cavaliere viene preso a bastonate da un gruppo di mercanti di Toledo cui aveva ordinato di proclamare l’inarrivabile bellezza di Dulcinea del Toboso. Tornato a casa in pessime condizioni, don Chisciotte è costretto a un periodo di riposo forzato; nel frattempo il nipote e la governante decidono di dar fuoco a tutti i romanzi cavallereschi presenti in casa, con l’auspicio di far rinsavire l’uomo.

Focus: Don Chisciotte, riassunto in spagnolo dei primi capitoli

RIASSUNTO DETTAGLIATO DEL DON CHISCIOTTE – Vano tentativo: non appena guarito, don Chisciotte si rimette in viaggio con Sancio Panza, pronto a compiere nuove avventure, prima fra tutte la celeberrima lotta contro i mulini a vento, che nell’immaginario del protagonista rappresentano dei temibili giganti da sconfiggere. Anche le altre numerose avventure che don Chisciotte e Sancio Panza si ritrovano ad affrontare si rivelano del tutto fallimentari: stanchi dopo tante imprese, i due “eroi” si fermano infine ad una locanda, dove danno spazio a racconti e ragionamenti sui valori cavallereschi e sui romanzi che li narrano. In rientro verso casa, don Chisciotte preannuncia quindi una terza, nuova avventura.

Approfondisci: Riassunto, personaggi principali, tematiche e stile del Don Chisciotte

IL RIASSUNTO PER CAPITOLI DEL DON CHISCIOTTE – Si apre quindi la seconda sezione del romanzo, scritta con uno scarto temporale di circa dieci anni. Il desiderio di avventure di Don Chisciotte è rimasto immutato, ma c’è una sostanziale differenza: i protagonisti dell’opera hanno letto – nella finzione del testo – il romanzo su Don Chisciotte e quindi ne conoscono la follia. Da vittima della realtà, che non lascia spazio all’immaginazione, l’errante cavaliere diventa quindi anche vittima della malignità degli esseri umani, pronti a prendersi gioco di lui non appena se ne presenta l’occasione. L’amico Carrasco, deciso a far tornare a casa don Chisciotte tentando di farlo rinsavire, escogita uno stratagemma: dopo le numerose avventure fallimentari del cavaliere decide di sfidarlo a duello nei panni del Cavaliere della Bianca Luna; il perdente dovrà sottomettersi al volere del vincitore. Così, sconfitto dall’amico, don Chisciotte è costretto sotto suo ordine a tornare a casa. Qui cade preda di una terribile febbre e, complice l’amarezza per una realtà che non lascia spazio alla fantasia, muore.